Archivio Categoria: Dischi

Album recensiti

Dark Dry Tears ‘Hide, Show Yourself!’

(Parco Della Musica 2020) Uno squarcio di buona musica illumina il deserto fantasmagorico del lockdown. Uno squarcio un po’ più vivace del brano, invero eccessivamente ammiccante, dei Rolling Stones (che comunque ha divertito me e pure le mie figlie, che sto, con un certo successo, iniziando ai grandi del rock, in primis Beatles, appunto Rollings, […]

Rainbow Island ‘Illmatrix’

(Artetra 2020) Quale migliore risveglio dalla quarantena? Il distanziamento sociale, lo stringersi nei caldi affetti famigliari, la quiete casalinga e il vuoto pneumatico fuori…trovano la nemesi perfetta in questo disco, in realtà uscito prima che un affarino tondo con le punte a forma di corona segnasse per sempre la storia mondiale. Se i leggendari laboratori […]

Paul Hegarty e Mick O’Shea ‘Easy Perfection Salad’

(Farpoint Recordings 2019) Suonato e registrato fra Irlanda e Islanda, “Easy Perfection Salad”, coniuga clangori operosi di gentile non invadenza, particolari risonanze ambientali e lividi violacei fra l’astrale e l’interiore in raggrumo. Minimalismo da scavo post-industrial in corporale risveglio dronante o se preferite, alternativa soundtrack di un Herzog visione in assenza di movimento. Schermi vuoti […]

Viv Corringham ‘On The Hour In The Woods’

(Farpoint Recordings 2019) Registrato in buona parte dei suoni ambientali in quel del Byrdcliffe Colony nei pressi di Woodstock (utopico villaggio realizzato agli inizi del novecento in opposizione alla disumanizzante condizione contemporanea dell’epoca e non solo), “On The Hour In The Woods” dell’artista britannica Viv Corringham (da tempo residente negli Stati Uniti), mescola abilmente in […]

John McGuire ‘Lines at Dusk’

(Navona Records 2020) John McGuire notevole cornista statunitense in piena attività, che ha già militato in numerose importanti orchestre sinfoniche presenta ‘Lines at Dusk’, nuovo album da solista, in cui interpreta sette composizioni di altrettanti autori contemporanei. Musiche interessanti che spaziano da atmosfere orientaleggianti, sino a riflessioni sonore atonali, ispirate a differenti tematiche che mettono […]

Vitor Joaquim ‘Nothingness’

(Autoproduzione 2019) Una splendida opera di sperimentazione sensibile quella allestita dal portoghese Vitor Joaquim in “Nothingness”. Materia strappata, nostalgica ed emozionale, che avvampa, si spacca e screpola in vertigine ronzante, s’innalza vorticosa e scolpisce frequenze basse, mugolante come dolce fonderia della memoria. Come linea d’orizzonte luminosa, di vento, voci e clangori. Che qualcosa succhia dai […]

Elliott Miles McKinley ‘Shadow Dancer’

(Navona Records 2019) Stupisce l’originalità della musica di Elliott Miles McKinley ottimo compositore statunitense che con il suo ultimo album dal titolo ‘Shadow Dancer’, dedicato alle “memorie dell’amore”, dà prova di grande ecletticità e versatilità compositiva. Arricchita dalle splendide esecuzioni dello Janáček Trio e dell’Auriga String Quartet, la sua musica splende sontuosa in questo interessante […]

AA.VV. ‘PRISMA vol. 3 – Contemporary Works for Orchestra’

(Navona Records 2020) Cimentarsi con l’orchestra sinfonica e le sue possibilità tecniche e timbriche cercando originalità e interesse è sempre una grande sfida. Questo CD dimostra come ancora vi siano ambiti inesplorati da scoprire oltre ad infiniti margini di sperimentazione. Le sette composizioni raccolte in questo CD, magistralmente eseguite dalla Janáček Philharmonic Orchestra, raccontano ognuna […]

Sophie Hutchings ‘Scattered on the Wind’

(Mercury KX 2020) La musica di Sophie Hutchings è capace di guidarci attraverso mondi sonori intimi, celati, in cui sentimenti inespressi parlano attraverso le splendide note e le dolci armonie che i suoi brani sanno creare. Ci si abbandona con serena beatitudine all’ascolto di questo bellissimo album dal suggestivo titolo ‘Scattered on the Wind’, il […]

Gian Francesco Malipiero ‘Complete Piano Music vol.1’

(Stradivarius 2020) Di Gian Francesco Malipiero – uno degli esponenti di spicco della cosiddetta Generazione dell’Ottanta, ovvero di quel gruppo di compositori nati intorno agli anni Ottanta del XIX secolo e che riportarono in auge la tradizione strumentale italiana recuperando la scrittura polifonica del Sei-Settecento innestandovi intuizioni personali e stilemi modernisti del Novecento europeo – […]