Archivio Categoria: Dischi

Album recensiti

Dalia Donadio ‘Poem Pot Plays Pantano’

(Wide Ear Records 2020) Elegante l’album della cantante Dalia Donadio pubblicato dall’etichetta svizzera Wide Ear Records. Le liriche del poeta svizzero-siciliano Daniele Pantano, musicate dalla cantante, sono tutte riportate in un apposito pieghevole e favoriscono un ascolto consapevole. Sono brani cantautoriali d’autore, anzi d’autrice; ballate folk-jazz, con sprazzi intensi d’improvvisazione, in cui la voce di […]

La Furnasetta / Sara Ohm ‘Bat-Kvinnor’

(Industrial Coast 2020) L’entità di Casale Monferrato (La Furnasetta) e la svedese Sara Ohm, splittano su nastro e in digitale. Disastrata multimedialità sdrucciolevole per i piemontesi, che memorizzano e vaporizzano input di tempi andati (industrial/noise da rave party terminale), aggiornandoli all’oggi stronzo e senza panorama. Con fiera verve di aggiornato antagonismo polemico, che non disdegna […]

Anastasios Savvopoulos “Azure” ‘Ebbs And Flows’

(Aut Records 2020) Il timbro del sax tenore di Peter Ehwald sembra dover molto a un maestro come Joe Henderson e le sue improvvisazioni sembrano talvolta abbeverarsi alla fontana di Chris Potter (e anche al free moderno). Ma il quartetto senza basso Azure, capitanato dal chitarrista (e compositore) Anastasios Savvopoulos, che pur lasciando spesso la […]

Quinsin Nachoff ‘Pivotal Arc’

(Whirlwind Recordings 2020) Il sassofonista e compositore canadese Quinsin Nachoff può vantare una non comune familiarità con i linguaggi del jazz e della contemporanea di tradizione classica, i quali trovano equamente spazio nel lavoro principale di questo Cd monografico licenziato dalla Whirlwind Recordings, vale a dire il concerto per violino e orchestra. Vero e proprio […]

Cosse ‘Nothing belongs to anything’

(A tant réver du roi/Grabuge/Believe 2020) I prigini Cosse si muvono lungo le coordinte del migliore post-rock, per la precsione quello che va a braccetto con il noise. Sullo sfondo troviamo gli echi degli Slint e dei Sonic Youth della seconda metà degli anni ’90, proprio quando imperversava il sound di Chicago e i newyorkesi […]

AA.VV. ‘Responses 2’

(Minimal Resource Manipulation 2020) Secondo volume per la compilation voluta dal londinese ricercatore di suoni Matthew Atkins. Trovarobato casalingo, strutturato in brevi file audio (due o tre minuti), che gli artisti invitati, ricevono e martellano liberamente senza costrizione alcuna. Movimenti materici per lo più, spazi aperti, ornitologia, qualche meccanismo in innesco, metalli dronanti, il microscopico […]

German Army ‘Animals Remember Human’

(Artetra 2020) Composto come una serie di vignette che si affacciano su un mondo sempre più antropico, il lavoro di German Army rende omaggio a un’estetica lo-fi fedele ai nastri e a quella cultura. Esce originariamente su cassetta, infatti: e il suono è fatto di microsolchi, e le tracce sono overdub magnetici di situazioni musicali […]

Luke Howard ‘All That is Not Solid’

(Mercury KX 2020) Con un suggestivo video girato da un drone che immortala le sconfinate terre australiane e l’infrangersi delle onde dell’oceano, accompagnato dal brano Antoniette Boulevard, Luke Howard presenta il suo nuovo lavoro dal titolo ‘All That is Not Solid’. Un cd nato dai concerti Live tenuti in Australia, in cui l’autore ha improvvisato […]

gFFr ‘Play With Me’

(Autoproduzione 2020) Ci sono i due computer di Gianluca Favaron (Under The Snow / Vetropaco / Zbeen e tanto altro) e Fabio Ricci (Vonneumann / dTHEd), che cominciano a scambiarsi un bel tot di materiali. I due, annuiscono e osservano l’intruppo in divenire. C’è poi la presenza e l’interazione della rete neurale di Verena Becker, […]

Reciprocal Uncles ‘The Whole Thing’

(Amirani 2020) Un lungo colloquio strumentale (50 minuti) che evita l’ovvio e rimbomba d’urgenza consapevole e divertita. Son fitte fasi e qualche più ampia spaziatura,sempre in carezzevole, stretto avvitamento. A generar scintillio infinito come due incrollabili saldatori. Che ti prendono e sbatton un poco nella stanza senza abbisognar di nulla. E in mare aperto (intorno […]