Archivio Tag: Da Vinci Publishing

Carlo Alessandro Landini ‘Cello Sonatas Nos 1&2’

(Da Vinci Classics 2023) Carlo Alessandro Landini, compositore italiano nato nel 1954, è noto per la sua predilezione verso forme estremamente estese (specie nelle sonate per pianoforte: la N. 5, ad esempio, si avvicina alle tre ore di durata). Una caratteristica, questa, che si può rinvenire anche nella sua attività (altrettanto interessante) di saggista: il […]

Paul Wertico ‘Drums Without Boundaries’

(Da Vinci Classics 2023) Questa recente uscita della Da Vinci Classics è un vero e proprio inno alla contaminazione e alla fusione di generi e stili musicali diversi, al punto che avrebbe potuto anche trovare collocazione nell’altra collana della casa discografica di Osaka, vale a dire la Da Vinci Jazz. Protagonista di questo Cd è […]

Avalokite Duo ‘The Spirit of Melody: A Homage to Bernard Andrès’

(Da Vinci Classics 2023) Giunti ormai alla loro quarta uscita discografica, la prima per la Da Vinci Classics, l’Avalokite Duo – al secolo, Guido Facchin alle percussioni e Patrizia Boniolo all’arpa – propone all’ascolto un repertorio quantomai variegato e interessante, incentrato sulla figura (nota soprattutto agli amanti dell’arpa) del compositore francese Bernard Andrès (nato nel […]

Fulvio Caldini ‘I colori del cuore’

(Da Vinci Classics 2023) Compositore italiano classe 1959, Fulvio Caldini è il protagonista di questa nuova uscita discografica della Da Vinci Classics con una selezione di composizioni per flauto dolce e pianoforte, suonati magistralmente da due giovani musicisti giapponesi, vale a dire (rispettivamente) Hidehiro Nakamura e Naruhiko Kawaguchi. Si tratta di composizioni costituite tutte da […]

Anna Castellari ‘Hidden Treasures: Harp Sonatas in Exile’

(Da Vinci Classics 2023) Sono ormai diversi anni che l’arpa sta conoscendo una sorta di rifioritura nel panorama della musica cosiddetta colta, tanto che si può parlare a tutti gli effetti di una “harp reinassance”. Limitandoci al territorio italiano, a partire dall’intenso lavoro di valorizzazione del repertorio contemporaneo, e di quello classico meno conosciuto, compiuto […]

Subconscious Trio ‘Water Shapes’

(Da Vinci Jazz 2022) Il Subconscious Trio – trio jazz tutto al femminile formato da Monique Chao al pianoforte e (occasionalmente) alla voce, Victoria Kirilova al contrabbasso, e Francesca Remigi alla batteria – è il protagonista di questo ottimo esordio discografico per la Da Vinci Jazz. Le otto tracce, firmate dalle stesse musiciste, rilevano una […]

Giancarlo Simonacci ‘American Piano Landscapes’

(Da Vinci Classics, 2022) Giancarlo Simonacci incide per Da Vinci un CD davvero interessante sulla musica pianistica americana del diciannovesimo e ventesimo secolo. L’interesse risiede innanzitutto nella scelta del repertorio, costellato di brani davvero particolari e poco eseguiti. A parte il Valzer dal sapore ancora romantico di Heinrich, molto particolari sono le Five Improvisation di […]

Nick Russoniello ‘Gershwin, Wiedoeft, Schulhoff: The Golden Age Project’

(Da Vinci Classics 2022) Ascoltare questo Cd licenziato dalla Da Vinci Classics è stato un po’ come mettersi nei panni di Gil Pender, il protagonista di Midnight in Paris – film diretto da Woody Allen nel 2011 – il quale, a furia di fantasticare a proposito dei primi decenni del secolo scorso (da lui visti […]

José Daniel Cirigliano ‘Clariloqui’

(Da Vinci Classics 2022) Strumento versatile come pochi altri – lo troviamo spesso protagonista tanto nel repertorio classico quanto nel jazz, senza dimenticare il klezmer e la musica brasiliana –, il clarinetto ha mantenuto questo status privilegiato anche nel Novecento e nella musica contemporanea. In quest’ultimo ambito spiccano in particolare i progetti solistici, tra i […]

Anna Astesano, Valentina Ciardelli “Ruutsu (The Girls In The Magnesium Dress)”

(Da Vinci Classics 2022) Operazione complessa, di innegabile eleganza quella messa in vita dalla coppia Anna Astesano/Valentina Ciardelli in “Ruutsu”, rispettivamente arpa e contrabbasso, dove fa capolinea un interesse storico, timbrico, e direi spirituale per l’universo musicale giapponese dei primordi, e per il legame instaurato gradualmente tra quella gamma di suoni e colori, a partire […]