Archivio Tag: Da Vinci Publishing

José Daniel Cirigliano ‘Clariloqui’

(Da Vinci Classics 2022) Strumento versatile come pochi altri – lo troviamo spesso protagonista tanto nel repertorio classico quanto nel jazz, senza dimenticare il klezmer e la musica brasiliana –, il clarinetto ha mantenuto questo status privilegiato anche nel Novecento e nella musica contemporanea. In quest’ultimo ambito spiccano in particolare i progetti solistici, tra i […]

Anna Astesano, Valentina Ciardelli “Ruutsu (The Girls In The Magnesium Dress)”

(Da Vinci Classics 2022) Operazione complessa, di innegabile eleganza quella messa in vita dalla coppia Anna Astesano/Valentina Ciardelli in “Ruutsu”, rispettivamente arpa e contrabbasso, dove fa capolinea un interesse storico, timbrico, e direi spirituale per l’universo musicale giapponese dei primordi, e per il legame instaurato gradualmente tra quella gamma di suoni e colori, a partire […]

Alvin Curran, Walter Prati ‘Community Garden’

(Da Vinci Classics 2021) Il disco presenta la collaborazione tra due dei protagonisti storici della musica d’improvvisazione contemporanea, Alvin Curran e Walter Prati. Come nella fotografia che illustra la copertina dell’album – opera di Prati –, la musica (elettronica) del duo nasce dall’incontro tra una congerie di semi, piante, radici e foglie (s’intende, sonore) che […]

Luca Seccafieno, Fabrizio Viti ‘Trumpet Rhapsody’

(Da Vinci Classics, 2020) Luca Seccafieno e Fabrizio Viti danno vita a ‘Trumpet Rhapsody’, un progetto molto particolare e accattivante recentemente pubblicato dalla Da Vinci. Due belle rielaborazioni per tromba solista di altrettanti capolavori della musica sinfonica del ‘900 quali Rhapsody in Blue e West Side Story, acquisiscono una nuova veste nell’interpretazione della tromba di […]

Maria Gabriella Mariani ‘Visions’

(Da Vinci Classics 2021) L’album “Visions” di Maria Gabriella Mariani, pubblicato da Da Vinci Classics nel 2020, si apre con le Estampes di Claude Debussy, proiettandoci subito in un mondo di grande suggestione sonora, contraddistinta da una presa del suono molto ravvicinata (forse anche troppo, almeno per il gusto di chi scrive). Maria Gabriella Mariani […]

Fabrizio Iacoboni, Alessandra Felice ‘20th 21th Century – Works For Trumpet and Piano’

(Da Vinci Classics, 2021) Ecco un bellissimo CD per gli appassionati della tromba: ‘20th 21th Century – Works For Trumpet and Piano’ è un interessante progetto discografico, molto ben delineato e pensato, su alcune delle più importanti composizioni per Tromba e Pianoforte del ventesimo e ventunesimo secolo. Naturalmente il repertorio per questo nobile strumento, specie […]

Nexas Quartet ‘Tango De Saxos’

(Da Vinci Publishing 2021) Pur essendo formato da musicisti non sudamericani, il Nexas Quartet, quartetto di sassofoni attivo dal 2002, si dimostra assolutamente a suo agio con un repertorio – quello qui proposto – costruito intorno a pagine celebri di Astor Piazzolla, cui si aggiungono alcuni brani più o meno popolari della tradizione musicale sudamericana […]

Luigi Attademo ‘Oblivion: Homage to Piazzolla’

(Da Vinci Classics 2021) Il titolo non inganni: questo non è il “solito” omaggio ad Astor Piazzolla. Nell’anno del centenario della nascita del maestro argentino, il chitarrista italiano Luigi Attedemo, anziché proporre una selezione tra i brani più celebri ed amati dell’inventore del tango nuevo, lo omaggia eseguendo arrangiamenti di alcune canzoni di Piazzolla, per […]

Riccardo Sinigaglia & Sergio Armaroli ‘TECRIT2LIVE’

(Da Vinci Classics 2021) TECRIT è il nome del progetto messo in piedi da Riccardo Sinigaglia (pianoforte, sintetizzatori, flauti) e Sergio Armaroli (vibrafono, marimba, percussioni), musicisti con una vasta gamma di esperienze e conoscenze, che toccano anche gli ambiti delle arti visive e dell’architettura. Questa incisione Da Vinci testimonia una loro performance dal vivo che […]

Antonietta Loffredo ‘The Toy Piano Takes The Stage’

(Da Vinci Publishing 2021) In principio fu John Cage, il quale con la deliziosa Suite For Toy Piano del 1948 non solo dimostrò che era possibile partorire qualcosa di musicalmente nuovo e valido da uno strumento dall’estensione e dalle capacità timbriche limitate come il pianoforte giocattolo (un giocattolo, appunto; dunque estraneo a qualsivoglia tradizione musicale […]