Archivio Categoria: Dischi

Album recensiti

de tian ‘transcriptome’

(Discus Music 2020) Lasciamo stare il titolo “trascrittoma”: il termine che indica il catalogo di geni espressi in una singola cellula. Quello che conta è il sound dell’album. Inquieto e inquietante, sinistro, a volte torbido ed eppure pulsante, ambient e sciamanico. A tratti insistente elettro-acustic sound. A tratti techno (una techno rivisitata, re-enacted, ritmicamente smontata […]

Marcia Bassett / Margarida Garcia / Manuel Mota ‘Survival Of Laments’

(Headlights 2020) Ascesa e conseguente discesa, verso il buio/nel buio. Ectoplasmatiche stringhe di suono metallico, che viaggiano e dialogano in parallelo per una quarantina di minuti circa. Registrato nell’estate 2018 ad Utrecht, “Survival Of Laments” vede il chitarrista e la bass player portoghesi, Manuel Mota e Margarida Garcia, intrecciar corde e feedback con la statunitense […]

Gerald Levinson ‘Now Your Colors Sing’

(Innova Recordings, 2020) Un doppio CD rilevante per Gerald Levinson, compositore statunitense molto attivo nella musica contemporanea, formatosi con maestri importanti quali George Crumb, George Rochberg e Olivier Messiaen. Con ‘Now Your Colors Sing’ egli presenta, infatti, una notevole retrospettiva delle sue più importanti composizioni per Orchestra Sinfonica, Pianoforte ed Organo. Una musica che fa […]

X ‘Alphabetland’

(Fat Possum/Goodfellas 2020) Sono dischi come questo che ti fanno fare pace con il mondo, anche se stai vivendo le restrizioni dovute alla pandemia. Dopo quarant’anni quella X brucia ancora. Si, brucia ancora dell’ardore punk dei vent’anni, tanto da far sembrare che il tempo si sia fermato. A 35 anni da quando la formazione originale […]

Kunta Klimt ‘Semilavorati’

(Concrete Records 2020) Semilavorato: “prodotto che ha subìto una lavorazione e costituisce lo stadio intermedio per ulteriori lavorazioni”. La definizione è della Treccani, e allude a una fase transitiva ma perfetta, a un progetto compiuto in nome dell’incompiutezza. Come la sperimentazione sintetica di Kunta Klimt, geometrica e aperta a ulteriori sviluppi. Il groove è sporco […]

Konstrukt & Otomo Yoshihide ‘Eastern Saga: Live at Tusk’

(Karl Records 2020) Ci sono dei turchi che incontrano un giapponese. Senza eccedere nel determinismo culturale o, peggio, nazionale, penso che iniziare la recensione in questa maniera restituisca già molto del gusto di questo lavoro, che non è altro che la registrazione di un live al festival di Tusk del 2018. Ciò che sorprende, ma […]

Keaton Henson ‘Monument’

(Pias America 2020) ‘Monument’ è l’ultimo disco di Keaton Henson, totalmente diverso sia per concezione che per suono, dal suo precedente ‘Six Lethargies’. Il fatto che un compositore possa cambiare così radicalmente tra i generi musicali è indicativo di un grande talento creativo. Keaton Henson lo è, un artista poliedrico, eclettico: musicista, poeta, scrittore, pittore […]

Flavio Bonometti ‘Vortice Rosso’

(Putojefe Records 2020) Dopo una lunga e brillante carriera da violista in prestigiose compagini orchestrali e cameristiche, da 15 anni Flavio Bonometti (nato nel 1956) ha deciso di dedicare tutte le sue energie creative alla composizione. Questa incisione discografica costituisce il suo esordio in tal senso: un’opera prima tanto singolare quanto intrigante. In ciascuna delle […]

Map 71 ‘Turn Back Metropolis’

(Foolproof Projects / Fourth Dimension Records 2020) Da Brighton, Lisa Jayne (parole sparse, declamate e cantate) e Andy Pyne (batteria e rumore organizzato/nebulizzato), sono Map 71 dal 2013. Il loro precedente “Void Axis” del 2018 spaccava tanto. Irrequietezze ritmiche in circolo ossesso, pillole d’osservazione sfascio sociale e sfregamenti rumoristi. Si balla fra gli angoli sparsi […]

Samm Bennett ‘Oscillendulum’

(Room40 2020) Album digitale per il multi strumentista statunitense Samm Bennett, che in “Oscillendulum”, ci presenta una serie di composizioni realizzate con il solo ausilio di un synth della Roland (Juno 60), acquistato per pochi yen nel 2005 a Tokyo. Lunghe stringhe di suono in reciproco attorcigliamento gentile. Una bislacca e minimale passeggiata con le […]