Archivio Tag: Post Rock

Ludmilla Spleen “Gennariello”

(Artista anch’io/Neon Paralleli/Villa Inferno Records 2019) Al di la del nome da nuova onda anni Ottanta e dal titolo della raccolta neomelodicamente partenopeo (ma la provenienza di quest’ultimo è dall/dell’ultimo Pasolini pedagogicamente luterano), i Ludmilla Spleen con “Gennariello” resuscitano più che dignitosamente il “noise rock” anni Novanta (lampante Living in Harmony), quello sorgivo dalla sacra […]

Zelienople ‘Hold You Up’

(Miasmah 2020) Gli Zelienople sono un trio post rock di Chicago attivo da una ventina d’anni. “Hold You Up” è raccolta di sei tremolanti canzoni, dove la luce, spesso perde la partita con il buio. Chitarre in circolo, miraggi di frontiera (torpida e assolata), pulviscolo traslucente (drone/ambient) in sospensione, un leggero pow pow tribale. Di […]

Willy Wonka Was Weird ‘022016032019’

((R)esisto 2019) Dietro il moniker Willy Wonka Was Weird si cela Paolo Modolo, che in passato ha militato negli Anarcotici ed è attualmente membro degli In My June. Questo lavoro, dal titolo decisamente originale, era stato inizialmente pensato per il figlio appena nato, ma poi, strada facendo, Modolo ha pensato di pubblicarlo. Ben fatto, perché […]

Giardini di Mirò ‘Different Times’

(42 Records 2018) Il nuovo, recente disco dei Giardini di Mirò, intitolato ‘Different Times’, è un bel disco. Sono belle tutte le nove tracce di cui si compone (qualcuna di più, qualcuna di meno, ma in generale tutte). Sono belli gli arrangiamenti: soprattutto, in molti brani, gli intrecci e le sovrapposizioni di chitarre, che talvolta […]

Uochi Toki/San Leo ‘Volumorama #5’

(Bloodysound Fucktory 2018) Per il quinto volume della preziosa serie in vinile Volumorama, l’etichietta jesina BloodySound Fucktory ha puntato sul gruppo hip-hop Uochi Toki e sugli emo-post rockers riminesi San Leo. Gli Uochi Toki da un anno a questa parte stanno svolgendo una particolare promozione dei loro suoni, attraverso uscite discografiche non convenzionali, vale a […]

Esterina ‘Canzoni per esseri umani’

(©Pippola Music/℗ M.S. Media/Distribuzione Egea Music/Promorama 2018) Le (belle, sentire Santo amore degli abissi) canzoni virilmente storte e stonate raccolte dagli Esterina in questa compilazione riportano subito alla mente il Vasco Rossi non bolso dei primissimi Ottanta (Cometa), naturalmente aggiornato all’oggi 2.1 (Te e io, magari il cantante e chitarrista Fabio Angeli non sarà contento […]