Archivio Tag: Pop

Carl Stone ‘Au Jus – The Jugged Hare’ / ‘Ganci & Figli’

(Unseen Worlds 2020) Nel 1953 a Parigi, sotto la direzione e il coordinamento di Pierre Schaeffer, viene organizzato un convegno dal titolo Première décade de Musique expérimentale, dedicato a una ricognizione delle più rilevanti espressioni della musica sperimentale europea e statunitense. In quello stesso anno, a Los Angeles, nasce Carl Stone, compositore che, formatosi con […]

The Incredulous Eyes ‘Mad Journey’

(I Dischi del Minollo/Furtcore Records 2020) Riportando che a comporre i due terzi del progetto The Incredulous Eyes sono i due Di Nicola (cantante e chitarrista Danilo, batterista Claudio) di Bebe Rebozo memoria – ricordiamo, diciotto anni fa, con immutata reverenza “Voglio essere un ninja e vivere nell’ombra” ‒ già sappiamo di poter sentire in […]

Jung Deejay ‘Java Scripts’

(Artetetra, 2020) Jung Deejay è il moniker dietro cui si nasconde il newyorkese Randy Riback. Già ‘Jung Hardware’ (2017), da qualche anno il nostro ha sviluppato una passione per un sound elettronico marcatamente vintage. Per ‘Java Scripts’, ad esempio, Riback ha trascorso un weekend recuperando suoni da vecchi campionatori. Il risultato è un album che, […]

Lovexpress ‘The Million Year Girl’

(Furry Heart 2020) Le nitide svampe (post) kraut/wave ‘di Stars’ (2017), ribadite e incarognite, tra sbattimenti disallineati (la title track), sciancamenti e corde in groviglio/sgroviglio, che par di star a Bristol dei tempi, dopo una nottataccia variegata (Cracking Knuckles), il tiro dritto e non rallento di Summer Of Love e Nothing (con la seconda che […]

Hermetic Delight ‘F.A. Cult’

(October tones 2020) Nati una decina di anni fa, i francesi Hermetic Delight pubblicano il loro primo album, dopo tre Ep e un numero imprecisato di concerti. Ispirati dalla prima new wave, quella che per intenderci flirtava molto con melodie e ambientazioni pop, in queste dieci tracce vengono fuori sonorità in parte vintage, che sanno […]

Enomisossab + Fabrizio Naniz Barale ‘O’Er The Land of The Freaks’

(Toten Schwan Records 2019) Nuova prova dell’abituale frequentatore di questi lidi “kathodici”, Enomissossab esce con un nuovo album, questa volta in collaborazione con il chitarrista Fabrizio Naniz Barale. Prova musicale che questa volta si mostra nel suo lato più propriamente “pop”, a partire dalla citazione che rimanda allo scrittore americano Brett Easton Ellis, complice il […]

Various Artists – Seitō- In the Beginning, Woman Was the Sun’

(Akuphone 2019) Con il titolo che rimanda ad un magazine femminista giapponese di culto del 1910, questa compilation, registrata tra il 2017 e il 2019, squaderna all’ascoltatore una interessante panoramica della scena musicale underground femminile giapponese odierna, e si può dire a ragione che in questo caso ”l’ascolto è solare”. Ce n’è per tutti i […]

Tommaso Mantelli‘9 Useless Tunes’

(Shyrec 2020) Esiste nella penisola una piccola, ma resistente e attiva genia di solitari con chitarra acustica e voce – sovviene, ad esempio, Bob Corn ‒ che suonano più “ammericani” degli americani stessi. Tommaso Mantelli, che ha registrato nella calda estate 2019 dal vivo, al Lesder Studio le sue nove canzoni non così prive di […]

Karine Germaix “Incandescence”

(Funiculaire asbl 2020) Così, così francese la belga Karine Germaix, che nell’EP “Incandescence” propone cinque brani intrisi di accordeon (da lei ben suonato) e spigoli parigini (Je brûle), Tutto molto sciccoso, in primis grazie alla sezione ritmica incalzante ed esistenzialista garantita da Flavio Maciel de Souza e dalla batteria di Didier Fontaine (Des mots crazy). […]

Zea + Oscar Jan Hoogland ‘Summing’

(Makkum / Paltenbakkerij / Klanggalerie 2020) Chitarra e campionatore per la one-man band Zea (Arnold De Boer), composizione istantanea e pianismo scavezzacollo per Oscar Jan Hoogland. Fra i due ci passan una ventina di anni. Oscar, Zea, prima se lo è beccato dal vivo in un festival al Paradiso di Amsterdam e la mattina dopo […]