Archivio Categoria: Dischi

Album recensiti

A. Karperyd ‘GND’

(Novoton 2021) Attivo da metà anni ottanta nella scena svedese elettronica e sperimentale, con sigle come Omala, Obconic e He Said Omala (con Graham Lewis di Wire e Mattias Tegnér), Andreas Karperyd, produce splendida ambient screziata di glitch e acusticherie sul filo del jazz. Una buona parte di questo “GND”, come il suo primo album […]

Primal Age ‘Masked Enemy’

(WTF 2021) I francesi Primal Age portano avanti fieramente l’etica hardcore da poco meno di vent’anni, con testi nei quali criticano la società e manifestando i principi del vegetarianesimo, dei diritti degli animali, dell’ecologismo e soprattutto della denuncia dell’iperconsumismo e dell’abuso del potere. In altre parole si tratta di un bel gruppo di anarchici old […]

Naïssam Jalal & Rhythms of Resistance ‘Un autre monde’

(Les Coleurs Du Son Records 2021) La flautista jazz franco-siriana Naïssam Jalal esce con un doppio album intitolato ‘Un autre monde’ composto dal primo cd registrato in studio con il quintetto Rhythm of Resistance, e dal secondo cd registrato dal vivo con l’Orchestra Nazionale di Bretagna diretta da Zahia Ziouani. Lo scopo dell’opera, leggiamo dalla […]

Adriano Zanni ‘Markers’

(Boring Machines 2021) Succede che, le tempeste arrivano e fanno attrito, le senti, annusi, osservi e lasciano il segno. Succede che, di persone di cui importava nulla ricordi tutto, di altre care un nulla cosmico. Succede che, hai ragione Adriano: almeno una volta al giorno conviene guardare il cielo. Succede che, Agosto è infinito e […]

II Wedding Kollektiv ‘Brodo’

(neontoaster multimedia dept 2021) Una vera zuppa di avanguardia e ironica provocazione, “Brodo” del II Wedding Kollektiv, erede odierno dell’acida decostruzione dei Gronge (qui rappresentati dalla spericolata vocalist Tiziana Lo Conte, dalla violinista/sassofonista Inke Kühl, dallo smanettatore elettronico Alessandro Denni). Elettronica (apparentemente) povera e incalzante crea litanie lisergiche (Ciò che resta del fuoco ) e […]

Various Artists ‘Indaba Is’

(Brownswood Recordings/Goodfellas Dischi 2021) Ritorna la Brownswood Recordings con un’altra compilation, questa volta dedicata a fotografare la scena attuale del jazz in Sud Africa. Il progetto curato dai musicisti Thandi Nthuli e Siyabonga Mthembu della band The Brother Moves On, presenta una panoramica di quello che si si muove e si suona in questa parte […]

Cecil Taylor, Tony Oxley ‘…… being astral and all registers – power of two……’

(Discus Music 2020) Questo album proviene dagli archivi del batterista Tony Oxley e presenta la registrazione di un live del duo Taylor, Oxley all’Ulrichsberg Festival, il 10 maggio del 2002. Due composizioni, being astral and all registers e power of two, per circa un’ora di set. Un set infuocato che mi ha ricordato un concerto […]

Achim Kaufmann & Ignaz Schick ‘Altered Alchemy’

(Zarek 2021) Risale al 2015 il primo incontro tra Ignaz Schick e Achim Kaufmann, numi tutelari della scena sperimentale tedesca. L’occasione fu un concerto in Finlandia del Sestetto Internazionale, progetto di culto della contemporary improvised music. Il feeling tra i due si affinò nel Circuit Training, ensemble sperimentale di Schick, e in una serie di […]

Neuro… No Neuro ‘Object Models’

(Audiobulb Records 2021) Folate di suono elettronico che entrano ed escono dal campo d’ascolto, leggere, delicate e sottilmente increspate. Il producer Kirk Markarian sperso nei desertici dintorni di Tucson (Arizona),  mette insieme dodici vaporosi brani, in continuo equilibrio tra riconoscibili emissioni metallico/acustiche, sbuffi sintetici trattati e vuoti mai del tutto vuoti (costante un sommesso brulichio […]

Trio Diaghilev ‘Mario Totaro: Ex Oedipo, Mélodrame for Reciters & Chamber Ensemble’

(Da Vinci Classics 2021) Il mito di Edipo rivive nella musica di Mario Totaro. Pianista, compositore, diplomato al Conservatorio “Rossini” di Pesaro e al Conservatorio “Verdi” di Milano, da anni con il Trio Diaghilev (due pianoforti, Totaro e Daniela Ferrati, più Ivan Gambini alle percussioni) propone composizioni proprie e riletture di capolavori novecenteschi. In ‘Ex […]