Archivio Tag: Noise Music

Cisco Bradley ‘The Williamsburg Avant Garde: Experimental music and Sound On the Brooklin Waterfront’

Nuovo lavoro dello studioso americano Cisco Bradley, che avevamo conosciuto precedentemente con la biografia del compositore jazz William Parker (qui). In questo volume Bradley racconta in maniera cronologica 30 anni di una delle più importanti scene musicali degli Stati Uniti, situata nella città di New York, a Williamsburg, un quartiere di Brooklyn che si affaccia […]

La Furnasetta / ScoliosisNoises Dept. ‘The Power Of Negative Thinking’

(Drama Recorder 2023) Il chi è? Chi sono? E pure più o meno il da dove, ma che ti frega? Split-tape che svaga sfatto di bello stile, fra quel che di estremo si è apparecchiato nell’ultimo trentino di anni (industrial/ambient/techno/noise). C’è caos sotto il cielo, chitarre, battiti e sgretolamenti, le parole della Merini e Pasolini […]

Michael Tau ‘Extreme Music’

La musica riprodotta come non forse non vi è mai capitato di pensarla, nelle forme più disparate e incredibili che l’ingegno umano possa pensare. Se vi sembrano iperboli leggete questo interessante libro, in inglese, del ricercatore Michael Tau, in cui viene raccontato il manufatto sonoro, che sia vinile, cd, cassetta oppure file audio in forme […]

Rumore Austero ‘Pragma’

(Scatole Sonore/Ammiratore Omonimo Records/Anomala Soundscapes 2022) Coerentemente fedeli alla linea dell’austerità del rumore – senza però cedere al puro noise – , Marco Carcasi (registrazioni sul campo, effetti, oggetti, ecc.) e Giordano Giorgi (chitarre, effetti), affiancati da Adriano Scerna (percussioni), Mark Schaub (synth, basso), Vonneumann (tromba, batteria, clarinetto soprano), e Luca Collivasone (Cacophonator: qualunque cosa […]

Attilio Novellino e Our Love Will Destroy The World ‘The Assault Of Heaven’

(Opal Tapes 2020) Due lunghi movimenti acustico/digitali, dove nel primo si respirano e compongono aromi e raschiamenti di matrice etno-kraut, in disfacimento (drone) noise (ci trovate il cordame del cinese Guqin e l’indiano Dilruba, soffi di canne, svolazzi percussivi e cortocircuitazioni di elettronica in sgrano, fra buio astrale e bituminose bolle), per poi nella seconda […]