Archivio Tag: Post-Punk

La Playlist di Kathodik per il 2022

La Playlist dei redattori di Kathodik per il 2022 Playlist 2022 Marco Paolucci uccio12@hotmail.com 1. Il Lungo Addio ‘Tropico Romagnolo’ 2. Enomisossab ‘O’ 3. Maisie ‘Dal diario di Luigi La Rocca, Cittadino’ 4. Uomoman ‘Another Advance Useless Machine’ 5. Lukas Lauermann ‘Interploitation’ 6. Wadada Leo Smith ‘The Emerald Duets’ 7. Babau ‘Stock Fantasy Zone’ 8. […]

Gilla Band ‘Most Normal’

(Rough Trade Records 2022) Dopo aver cambiato ragione sociale, da Girl Band a Gilla Band, i dublinesi hanno pubblicato il loro terzo lavoro, portando avanti il percorso del revival post-punk. Tuttavia, i quattro irlandesi si differenziano da Idles, Metz, Viagra Boys, ecc., perché inseriscono un elemento importante nel loro sound: il noise. Che spesso ha […]

The Somnambulist ‘Some More Songs Lost in Themselves’

(Slowing 2022) Nella primavera del 2020, poco dopo la fine del primo lockdown a Berlino, Marco Bianciardi (voce, chitarra), Leon Griese (batteria) e Isabel Rößler (basso) si sono incontrati di nuovo per lavorare al quarto album della band. L’idea iniziale era quella di pubblicare un Lp intitolato “All Strain is Over”, un inno liberatorio per […]

Ossi ‘Ossi’

(Snowdonia Records 2022) Vittorio Nistri, elettronica e organo, e Simone Tilli, voci, anche nei Deadburgher Factory, coadiuvati in questa uscita da Dom La Muerte (Not Moving), Andrea Appino (Zen Circus), entrambi chitarre, e Bruno Dorella (OvO, Bachi Da Pietra), batteria. Aggiungete Carlo Sciannameo dei Deaburgher Factory, basso in tre brani, Roberto Pieralli, Mojo Blues Band, […]

Horse Lords ‘Comradely Objects’

(RVNG Intl. Records 2022) Il minimalismo strutturale, costruito attraverso l’incrocio di poliritmi seriali, s’incontra con l’articolazione di dense, talvolta ruvide texture timbriche, costruite sullo scarto microtonale, che tentano di rendere espressivo un sound in prima battuta tipicamente formalista. Trasferitisi recentemente da Baltimora in Germania i 4 musicisti del gruppo – Andrew Bernstein (sassofono percussioni, electronics, […]

The John-Pauls ‘Bon Mots’

(Aagoo 2022) Dopo l’ottimo debutto, “Forget to Remember to Forget”, i texani The John-Pauls pubblicano il loro secondo lavoro, proseguendo sul solco di un’indie rock che deve tanto alla scena newyokese che va dai Velvet Underground ai Sonic Youth, passando per gli Yo La Tengo. Il loro sound dunque è un intrigante e affascinante incrocio […]

Sang Froid ‘Sang Froid’

(Black Gods 2022) Francesi di Nantes, i Sang Froid sono un trio, composto da due membri dei Regarde Les Hommes Tomber e un membro dei The Veil. Il trio esordisce con questo Ep nel quale vi sono quattro brani imperniati di post-punk. I SF, infatti, si ispirano a Cocteau Twins, Dead Can Dance, Sisters Of […]

So Sner ‘Reime’

(TAL 2022) Il clarinetto dell’austriaca Susanna Gartmayer e l’elettronica di Stefan Schneider (Kreidler / To Rococo Rot / Mapstation e fondatore della label TAL), nel progetto experimental So Sner, che parte con un live nel 2015 e nello stesso anno, l’inizio delle registrazioni (poi completate nel 2020), che hanno portato a questo debut album. Polifonie […]

Baby Fire ‘Grace’

(Off 2022) I belgi Baby Fire con “Grace” pubblicano il loro secondo disco sulla lunga distanza. Il gruppo è una sorta di protesi della chitarrista e cantantate Dominique Van Cappellen-Waldock, che, insieme a Lucile Beauvais alla chitara, alle tastiere e ai cori e a Cécile Gonay al basso, al violino e ai cori, per questa […]

Miss Massive Snowflake ‘Intrepid Feelings

(North Pole Records 2022) Durante la pandemia i MMS hanno prodotto questo EP, composto da quattro brani, nei quali il gruppo ha fatto una sferzata sonica rispetto all’approccio lirico e legato alla forma-canzone dei suoi dischi precedenti. Si tratta di brani nei quali la band si è espressa molto liberamente miscelando psichedelia e sperimentazione e […]