Archivio Tag: 2021

Sergio Albano ‘How The Air Works’

(Subcontinental Records 2021) Sono masse di suono, che s’ingrossano su di un’orizzonte limpido finendo col travolgerti, quelle proposte da Sergio Albano (non dissimili, dalle maggiormente stilizzate del progetto Amklon, con una punta di furia e detriti, come in Grizzly Imploded in compagnia di Francesco Gregoretti e Maurizio Argenziano). Field recordings e suoni acustici in triturante […]

Nuovo sfilacciar di nastri della californiana casa Public Eyesore / Eh?

Nuovo sfilacciar di nastri della californiana casa Public Eyesore / Eh?. Come di consueto, un bell’insieme (riuscito o meno, comunque sempre reattivo), di ispidi bocconi e qualche inusuale bellezza. Procediamo. Terrie Ex e Jaap Blonk ‘Ozo Bonn’ (Eh? 2021) Due live, uno registrato in Olanda e uno in Germania (entrambe del 2020), che metton insieme […]

Niton ‘Cemento’

(Shameless Records Rocks / Pulver e Asche Records 2021) Terza uscita per l’unità elettroacustica italo-svizzera, Niton. El Toxyque, Lucas Xelius Martegani e Zeno Gabaglio, tra marranzani elettrificati, molle, oscillatori, Theremin, effetti, banjo preparato a sei corde, synths modulari assortiti, violoncello elettrico a cinque corde e acustico in carbonio, sempre a cinque corde, looppamenti vari. In […]

Franco Fabbri ‘Il tempo di una canzone. Saggi sulla popular music’

E’ con piacere che ritorno a parlare di Franco Fabbri, il musicologo che con i suoi libri mi ha fatto appassionare allo studio della Popular Music. L’occasione mi viene fornita dal suo nuovo libro intitolato ‘Il tempo di una canzone’ che fa il “paio ideale” con il precedente ‘Non è musica leggera’ di cui ho […]

Agostino di Scipio ‘Circuiti del Tempo. Un percorso storico-critico nella creatività musicale elettroacustica e informatica’

Premetto che cercavo da un po’ di tempo un testo come questo, che mi avesse fornito una visione aggiornata della storia e dei protagonisti della musica elettroacustica e informatica attraverso, come leggo dalla prefazione “le forme della creatività tecnologico-musicale intese come figure di un’ampia transizione storico-culturale: dalla tarda modernità alla post-modernità, fino alle soglie del […]

Kodax Strophes / Martyn Bates ‘Post-War Baby’

(Hive-Arc 2021) Seconda uscita per il nuovo progetto del sublime Bates, dopo l’album del 2020. Una delle voci per cui vale la pena posseder un paio di orecchie (insieme a quelle di Sylvian, Appleton e prima Wyatt). In solo perso nell’ampia strumentazione (chitarra elettrica, basso, batteria, piano, tastiere, effetti, whistle, cimbali ed altro ancora), a […]

A. Piazzolla, J. Bosso, N. Marconi ‘Las Estaciones Del Angel’

(Da Vinci Classics 2021) Sebbene, com’è noto, lo strumento d’elezione di Astor Piazzolla fosse il bandoneon, il compositore argentino nutriva anche una grande passione per il contrabbasso, strumento che recitò un ruolo essenziale nel suo quintetto, come anche nelle altre formazioni da lui guidate, e a cui dedicò anche un paio di brani (“Contrabajeando” e […]

Central Unit ‘Parallelism’

(Snowdonia 2021) Esce per la benemerita label nostrana Snowdonia il disco dei Central Unit, storica formazione bolognese che si cimenta questa volta nella sonorizzazione del cortometraggio di animazione diretto da Marco Bolognesi. L’idea da cui nasce ‘Parallemism’ è quella di Sendai City, città distopica sotto controllo, che attinge a piene mani dall’immaginario cyberpunk tanto caro […]

Nova Guitar Duo ‘Journey’

(Stradivarius 2021) Per questa loro seconda uscita discografica, sempre licenziata da Stradivarius, il Nova Guitar Duo – duo chitarristico formato da Nelly von Halven e Luiz Mantovani – affronta pagine di due grandi autori novecenteschi dell’Europa dell’Est, le cui opere sono intervallate da una composizione contemporanea, dal carattere introverso e meditativo, scritta appositamente per il […]

Alessandro Bertinetto, Marcello Ruta (a cura di) ‘The Routledge Handbook of Philosophy and Improvvisation in the Arts’

Nella storia della filosofia dell’arte il concetto di improvvisazione è stato trattato in lungo e in largo da tantissimi filosofi, tra gli altri Vladimir Jankélévitc e Michel De Certeau, come uno dei concetti inesauribili con cui fare i conti. In tempi recenti il termine è uscito dall’ambito della filosofia dell’arte e dell’estetica ed è approdato […]