Archivio Tag: Nonesuch Records

Tristan Perich ‘Drift Multiply’

(New Amsterdam and Nonesuch Records, 2020) Tristan Perich esponente dello sperimentalismo contemporaneo, è principalmente conosciuto per l’utilizzo della 1-bit Music, che si ispira alla semplicità matematica dell’alternarsi di 0-1 come il codice binario. Utilizzando strumenti acustici come i violini, in questo caso specifico 50, insieme a 50 altoparlanti (loudspeaker) elettronici collegati ad un circuito stampato […]

Sarah Kirkland Snider ‘Mass for the Endangered’

(Nonesuch 2020) Ormai da diversi anni, gli autori contemporanei di musica classica hanno col passato un rapporto non più di conflittuale repulsione, ma nemmeno di appropriazionismo citazionista. Piuttosto, la tradizione offre modelli che si prestano a letture nuove, che fanno tesoro di stilemi consolidati e ancora forieri di sviluppo. Tale è il caso della giovane […]

Tigran Hamasyan ‘The Call Within’

(Nonesuch Records, 2020) Non è facile recensire l’ultimo lavoro del geniale Tigran Hamasyan, senza far uso di aggettivi estremi. ‘The Call Within’ è un album cervellotico, astruso, esorbitante, impressionante. Il musicista prodigio armeno, (in quell’area tra Armenia e Azerbaijan sembra esserci una congiunzione astrale per cui vi nascano artisti davvero unici e geniali: basti pensare […]

Redman Mehldau McBride Blade ‘Round Again’

(Nonesuch, 2020) ‘Round Again’ è l’atteso ritorno di un quartetto di musicisti straordinari – Joshua Redman (sax tenore e soprano), Brad Mehldau (pianoforte), Christian McBride (contrabbasso) e Brian Blade (batteria) – che si fecero notare nel lontano 1994 come membri del primo Joshua Redman Quartet nell’album ‘MoodSwing’ e che 26 anni dopo, essendo ormai passati […]