Archivio Tag: Vittorio Lannutt

Thing Mote ‘Robokiller’

(Cabezon Italy 2020) “Robokiller” è il primo lungo sulla lunga distanza dei veronesi Thing Mote, band veronese nata nel 2006 e con alle spalle una bella manciata di Ep. In questo esordio, il quartetto veneto, vuole comunicare la preoccupazione per l’eccessivo uso della tecnologia. Questo concetto, in altre parole, è l’anello di congiunzione delle dieci […]

Nicholas Merz ‘God won’t save you, but I will’

(Aagoo, 2020) Questo nuovo lavoro, l’artista Usa lo ha composto tra maggio e settembre del 2018, ma ha avuto un lungo lavoro di gestazione, tanto è vero che sarà pubblicato dopo quasi due anni. Dal punto di vista dei testi, il disco ruota attorno al tema del lasciar andare e le sei canzoni di “God […]

BEESUS ‘3eesus’

(Go Down/More Fuzz/New Sonic 2020) Nati nove anni fa, i BEESUS hanno subito diversi cambi di formazione. Tuttavia, sono riusciti a pubblicare questo terzo lavoro. In linea con la radici psichedeliche e stoner, “3eesus” si differenzia dal precedente “Sgt. Beesus… And The Lonely Ass Gangbang!”, che virava più verso il punk, dato che quest’ultimo è […]

Bonny Light Horseman ‘Bonny Light Horseman’

(Dreamland/Goodfellas 2020) I BLH sono un supergruppo formato da Josh Kaufman, Eric D. Johnson dei Fruit Bats e la cantautrice Anais Mitchell, che con questo disco ha deciso di riproporre alcuni calsici del folk Usa in ua nuove luce, arricchendoli con melodie e arrangiamenti avvolgenti. Il disco, infatti, si dipana lungo dieci ballate accomuniate dal […]

Ilaria Allegri ‘Ti ho perdonato’

(Autoprodotto 2019) Ilaria Allegri, dopo una lunga gavetta come corista (per Eugenio Finardi) e cantante di cover band e performer con i comici PanPers, debutta con questo Ep composto da cinque brani, tutti ispirati molto presumibilmente a esperienze personali e relazionali. La cantante torinese si esprime con un electro-pop, con qualche tuffo nel soul e […]

Suicidal Tendencies ‘Still Cyco punk after all these years’

(Suicidal 2018) 35 anni e non sentirli. Questo trasmette questa sorta di riedizione del disco del 1993 “Still Cyco after all these years” dei S.T. I californiani, capitanati da Mike Miur, alias Cyco Miko, che hanno l’esigenza di dimostrare di avere la stessa immutata verve degli esordi. E ci riescono alla grande! Con questo lavoro […]