Archivio Tag: Aagoo Records

Nicholas Merz ‘God won’t save you, but I will’

(Aagoo, 2020) Questo nuovo lavoro, l’artista Usa lo ha composto tra maggio e settembre del 2018, ma ha avuto un lungo lavoro di gestazione, tanto è vero che sarà pubblicato dopo quasi due anni. Dal punto di vista dei testi, il disco ruota attorno al tema del lasciar andare e le sei canzoni di “God […]

Other Houses ‘Bad reputation’

(Aagoo 2015) Dietro il nickname Other Houses si cela Morgan Enos, cantante della band shoegaze Hollow Sunshine. “Bad reputation” è il suo primo lavoro in solitaria sulla lunga distanza, dopo un paio di Ep e per l’occasione ha suonato tutti gli strumenti. Enos si esprime con un pop ricercato e nobile, che affonda le sue […]

Zulus ‘II’

(Aagoo 2015) Scarni ed essenziali, gli Zulus pubblicano il loro secondo disco a distanza di tre anni dal loro esordio. La loro attitudine punk-industrial-noise è immutata. Il disco dura poco meno di ventuno minuti e mezzo, ma sufficienti a fracassare, o a far godere dipende dai punti di vista, le orecchie dell’ascoltatore. L’attitudine punk-noise impera […]

Padna ‘Alku toinen’

(Aagoo/Rev Laboratories 2015) Dietro il nickname Padna si cela Nat Howks, professore di 38 anni di inglese di Brooklin, che nel tempo perso incide dischi di elettronica. Questo è il suo sesto disco ed è carico di pathos, tristezza e solitudine. Si tratta di un lavoro autunnale, abbastanza cupo ed umbratile con il pianoforte che […]

Philippe Petit ‘Multicolored shadows’

(Aagoo, 2015) Per celebrare i suoi trent’anni di carriera musicale Petit ha composto e realizzato un disco molto più sperimentale degli altri. Le sonorità di “Muticolored shadows” sono variegate ed imprevedibili, in qualche modo come è sempre stato lui stesso, tuttavia, in questo lavoro Petit è andato oltre, dando delle pennellate variegate alla sua musica, […]