Archivio Tag: Dissipatio Label

Dream Weapon Ritual ‘Strata’

(Dissipatio 2022) Torna a farsi sentire dopo qualche anno di silenzio, il progetto Dream Weapon Ritual di Simon Balestrazzi e Monica Serra (ai quali, in “Strata”, si è aggiunta Laura Farneti). Due lunghi brani, non sottoposti a pressioni di genere, crudi ed espansi. Di oggetti, elettronica analogico/digitale, voci, nastri, percussioni e [d]Ronin. In libera azione […]

Adriano Zanni ‘Racconti D’osservazione’

(Dissipatio 2022) Nuovo insieme di immagini e suono per Adriano Zanni. Trovati e scovati, muovendosi con lentezza in luoghi amati dall’autore (Ravenna, Borca Di Cadore, Marina Romea), fra il 2020 ed il 2021. Sfogli il booklet allegato al cd, e (se la sensibilità ti assiste), trovi una serie di paesaggi-gancio che ti s’impigliano nell’anima, ascolti […]

Ambasce ‘Isola Santa’

(Dissipatio 2022) Isola Santa, è un antico borgo medievale sulle Alpi Apuane, in parte sommerso dalle acque di un lago artificiale che, ogni tot di anni, viene svuotato e da cui riaffiorano spettrali mura di case. Per lo più disabitato, era un tempo tappa quasi obbligata per viandanti stremati dal duro percorso di valico delle […]

Deison ‘Magnetic Debris Vol.1 e 2’

(Dissipatio 2022) Un lungo viaggio astrale, fatto di cupezze, clangori, sibili e bellezza, quello organizzato da Deison in questo doppio album. Materiali audio provenienti dal suo archivio di vecchi nastri e suoni trovati, oggi in elaborata riemersione per questa meraviglia di ascolto. Detriti dronanti assemblati nel 2018, dove troverete tracce di vinili usati e poi […]

The Star Pillow ‘We Were Never One’

(Dissipatio 2022) Colonna sonora dell’installazione/performance “We Were Never One”, della coreografa austriaca Karin Pauer (una riflessione sul degrado globale e sul livello di connessione che ci lega l’un l’altro a questa palla di fango marcescente), è una emozionale ricognizione drone-ambient, che qualche speranza di farcela ancora ci lascia. Il progetto Star Pillow di Paolo Monti, […]

Bruno Duplant e Julien Heraud ‘Nocturne Incertain’

(Dissipatio 2022) La notte come ovvio, di fascino e dignità, qualche straccio in struscio prima di un breve volo lungo un viale deserto. Che nell’intreccio fra l’elettronica slabbrata e le acusticherie sparse, ne esce fuori non un mucchio di ossa rotte quanto, un gentil dialogo, bisbigliato in fonderia dormiente. Un’omogenea massa di materia concreta in […]

Aidan Baker ‘True Dreaming (To Bend The World)’

(Dissipatio 2021) Sei brani di vaporizzazioni chitarristiche (acustica / elettrica) e un filo di voce. Che nella prima parte, viaggia su ali sensibili e delicate per poi sporcarsi di metallo sfregato in, Drawing Doors In Places Where The Walls Are Thin, parole e caos trattenuto in Something Opens In My Head. Con l’opener The Permeable […]