Archivio Tag: Marco Ferrazza

Marco Ferrazza ‘Int.dir’

(Sounds Against Humanity 2020) Singoli eventi sonori (concreti), alterati ed espansi tramite un sensibile intervento in fase di riproduzione (manipolando la direzione in lettura) e smazzamenti tonali, orientati verso la bassa frequenza da caverna. Tra pozze di fango congelate e cicli ritmici minimali e impassibili, dal tonfo fra legno e pietra con sollecitazioni da lento […]

Marco Ferrazza ‘Citizen’

(Setola Di Maiale 2018) Terza uscita di approccio concreto/acusmatico per il compositore elettroacustico Marco Ferrazza. Che in “Citizen”, rispetto al precedente “Inextricable” del 2015, organizza le masse di field recordings e l’apparato elettronico astral/cortocircuitante, in modalità (organico/minimale): battito d’ali sinfonico. Osservazioni e spunti ambientali in progressivo disfacimento, tra rintocchi metallici, voci in lontananza, echi ed […]

Marco Ferrazza ‘Inextricable’

(Luscinia Discos 2015) Opera di stratificazione e manipolazione “Inextricable”, di osservazione ambientale e cambi di prospettiva. Di materia concreta della quale resta una traccia e del suo sviluppo/strapazzo. Fattori come l’urto della memoria c’entrano eccome. Tra sgranature digitali e distese di sibili/silenzi, sullo sfondo un tintinnio (all’apparenza) vetroso. L’arte della registrazione di campo, del trattamento […]