Zae Munn ‘They Were Mysterious Guests’

(Navona 2015)

La scrittura della compositrice Zae Munn, protagonista di questo CD Navona, si mostra assolutamente idiomatica per il sassofono, suonato magistralmente dalla “star” Timothy McAllister (dedicatario, tanto per intenderci, del concerto per sassofono di John Adams). La Munn si ispira, mi sembra, al modo in cui lo strumento – che qui è fatto dialogare con altri strumenti, soprattutto ad ancia – è usato nella tradizione francese del Novecento: si esalta la morbidezza e la sinuosità delle linee melodiche, dunque, mentre più rare e oblique sono le allusioni ai ritmi spezzati del jazz. L’Autrice è maestra nel tener desta l’attenzione dell’ascoltatore: variando tempi e ritmi, intessendo fitti ma chiari intrecci strumentali, mescolando timbri e colori. Ma non riesce, a mio avviso, a scaldarci il cuore: i brani più dinamici non decollano mai sui sentieri del vitalismo ritmico, mentre quelli più lenti e introspettivi non offrono adagi melodici particolarmente commoventi.

Voto: 5

Link correlati:Navona Records Home Page