Pamela Marshall ‘Through the Mist’

(Ravello 2015)

La musica di Pamela Marshall (classe 1954) presenta molteplici sfaccettature, che ben emergono in questa cospicua selezione di brani per piccoli organici. Dal punto di vista strettamente musicale, l’autrice si avvale di diverse risorse tecniche: da un’ampia tavolozza armonica, che talvolta sfocia nella dissonanza, a un vasto dispiego di melodie, che ora sono presentate nella loro piena cantabilità, ora sono sottoposte a complessi processi di variazioni, talvolta dall’apparenza rapsodica; il tutto pervaso da ritmi intricati che donano una costante sensazione di vivacità, anche nelle parti più meditative. Un tale poliedrico linguaggio conduce la musica ad avere un carattere oscillante tra l’introspettivo e il descrittivo: di luoghi, di atmosfere, soprattutto oniriche, anche per effetto del colore strumentale – il suono pastorale di flauto e oboe, la delicatezza dell’arpa, la passionalità di violino e violoncello – sapientemente esplorato, nelle sue molteplici combinazioni timbriche e risorse espressive, dalla Marshall. Ulteriore punto di forza di questa interessante compositrice.

Voto: 6

Link correlati:Ravello Records Home Page