La febbre del venerdì 13 ‘La febbre del venerdì 13’

(Dischi Soviet Studio/IRMA 2015)

Dopo tanti anni trascorsi a cantare in inglese, Andrea Zucaro si è deciso a cambiare idioma e a cantare in italiano, con questo suo nuovo progetto.
Da sempre appassionato del sound inglese, in queste dieci canzoni riprende tutta la tradizione pop anglofona degli ultimi trent’anni tra momenti effimeri ed altri più profondi, il tutto ben condito da un buona scrittura di testi, sempre centrati su tematiche giovanilistiche ed esistenziali.
Tra i brani più intriganti colpiscono il beat con tanto di fiati circolari de La sorte dei cantanti e la beatlesiana Il rosso.
Zucaro guarda anche oltre oceano in Nevada e con Veterano ci propina un surf-pop-rock particolareggiato e ficcante.

Voto: 6

Link correlati:La febbre del venerdì 13 Facebook Page