Archivio Autore: Sergio Eletto

Daimon “Dust”

(Silentes Minimal Editions 2018) Attacca All the Dead Dreamers ed è all’istante pura libidine drone. Un vigoroso mantello di ambient music domina i nostri corpi, crescendo vistosamente nella tensione e nel volume, facendosi lievemente infastidire da un pulviscolo di suoni disturbati di varia derivazione. Su queste coordinate si va a sviluppare il secondo lavoro firmato […]

Philip Corner “Gamelan COMING & GOING”

(ANTS Records 2017) “Gamelan COMING & GOING” è una composizione scritta nel 1983, registrata 2 anni dopo, e ideata all’origine per essere eseguita anche da un ensemble gamelan, essendo stato Philip Corner acuto studioso della tradizione musicale indonesiana, nonché di tutto lo spettro della cultura asiatica. Il suddetto lavoro, mai udito prima, entra quindi a […]

Adern x ‘Summer Twilight Autumn Dawn’

(Xevor Record 2017) “Summer Twilight Autumn Dawn” prende vita nel 2013 come lavoro destinato all’ascolto radiofonico. L’idea di fondo: rappresentare con un impasto di suoni pescati ogni-dove dal mondo circostante quello spicchio temporale che intercorre tra gli ultimi bagliori estivi e i primi accenni d’autunno. La Xevor decide di pubblicarlo postumo su cd-r limitato, contribuendo […]

Samo Salamon Tony Malaby Roberto Dani ‘Traveling Moving Breathing’

(Clean Feed 2018) La bibbia della 6 corde Guitar Players lo ha inserito tra i 10 chitarristi più interessanti del momento; quelli di All About Jazz in principio dissero che si trattava di “one of the most talented and interesting to emerge on today’s jazz scene”. Noi, conoscendolo già da diverso tempo, non possiamo che […]

Werner Durand ‘Schwingende Luftsäulen’

(Ants Records 2017) Ad un primo ascolto le sensazioni iniziali sono state di tangibile difficoltà, entrare in contatto con questo lavoro di Werner Durand richiede giusta, meritata concentrazione. Passano i giorni, rimesso il cd nello stereo durante un quieto pomeriggio di afosa estate, quando gli unici rumori a farmi compagnia sono il cinguettio degli uccelli […]

Gerda ‘Black Queer’

(Wallace Records/Shove/Bloody Sound Fucktory 2018) “Black Queer” segna un’ulteriore passo in avanti nella ricerca sonora dei Gerda. La loro funesta carica post core resta marchiata a caldo in questo quinto capitolo del quartetto jesino, ma è arricchita in positivo da un considerevole arricchimento degli arrangiamenti, e dal modo sempre più creativo e complesso di ingegnare […]

Konstantin Samolovov & Alexey Sysoev “Varietas”

(Intonema records 2018) Konstantin Samolovov alle selected drums, objects, radio e voice recorder; Alexey Sysoev al no input mixing board, max/msp, ableton live. Frequenze distribuite come molliche sparse senza ordine che acquistano forma nel tempo, rumori elettronici di varia lega e forgia, stridono nel buio come carta velina lentamente stropicciata, frammenti di annebbiate voci radiofoniche, […]

Maath ‘Darkness, Void and Silence’

(Eibon Records 2017) Inserire “Darkness, Void and Silence” nel lettore vuol dire imbattersi in un profondo viaggio mentale, fatto di algide e oscure sonorità ambient. Musica assai deep quella che ci propone da anni il capitolino Maath, confermandosi anche questa volta come uno tra i migliori scultori di paesaggi isolazionisti attivi in Italia. Costituito dalla […]

Oyster ‘Oy’

(Piccola Orchestra Records 2017) Gli Oyster sono un quartetto proveniente dall’area del nord-est, costituito dalla coppia di fiatisti Matteo Cuzzolin e Demetrio Bonvecchio, il primo al sax e autore di tutte le tracks – eccetto per una Chopin di Robert Shumann rivisitata con garbato piglio à la west-coast – e il secondo al trombone, avvolti […]

Tryyo “Flying Box”

(pfMENTUM 2017) Abbiamo incrociato il trombonista e leader Michael Vlatkovich su questi lidi poco più di un anno fa quando, sempre per pfMENTUM, avemmo occasione di disquisire del suo lavoro per quartetto, “Myrofant’s Kiss” conoscendo di conseguenza il suo mood intriso di radicalità e innovazione, ma allo stesso tempo concentrato a non perdere di vista […]