Self Evident ‘We built a fortness on Short Notice’

(Doubleplusgood 2012/2016)

L’etichetta Doubleplusgood promuove nuovamente questo disco del trio di Minneapolis, in vista del tour europeo della primavera del 2017, che svolgerà insieme ai suoi compangi di etichetta The Bronzed Chorus.
In giro da una ventina d’anni, questo trio di Minneapolis, cresciuto con i cataloghi di Dischord e Touch & Go, vale a dire con la crema dell’indie rock degli anni ’90, si esprime con una serie di elementi derivati da math rock, post rock, hardcore e post-core.
In questo lavoro troviamo in qualche modo la summa di quelle sonorità, per intenderci in Our conditions vengono evocati gli Husker Du con la rabbia implosa degli anni ’90, in The ones that we live without si respira una tensione che miscela elementi noise con altri di post rock, mentre Cloudless è più propriamente post rock con una vasta aggiunta di malinconia.
I momenti più spezzettati sono presenti nella melodica sheallacchiana Half bicycle e nelle circolarità ossessive e scompensate, con tonalità jazzy di Batertown.
Insomma ringraziamo la Doubleplusgood per averci dato la possibilità di (ri)scoprire questo terzetto molto valido, quindi la prossima estate tutti pronti ad assistere ad un loro concerto.

Voto: 9

Link correlati:Self Evident Bandcam Page