Archivio Autore: Massimiliano Osini

Hangedup ‘Kicker in Tow’

(Constellation/Wide 2002) Gli Hangedup vengono spesso accostati ai Dirty Three principalmente perchè l’economia strumentale di entrambi i gruppi poggia su un asse formato da percussioni e archi. Nel caso degli Hangedup siamo alle prese proprio con un duo i cui membri, Gen Heistek alla viola e Eric Craven alla batteria, non si limitano a suonare […]

Bellini ‘Snowing Sun’

A distanza di quattro anni dall’ultimo disco degli Uzeda, e due dallo scioglimento dei Don Caballero, ecco che i protagonisti principali di quei gruppi danno vita al progetto Bellini con l’obiettivo di perpetuare i suoni che li avevano resi celebri. A dimostrazione del fatto che, in ambito creativo, le pause di riflessione regalano frutti migliori […]

Need New Body ‘Need New Body’

Nati dallo scioglimento dei Bent Leg Fatima, i Need New Body danno vita a un ensemble tra i più vari e articolati che la recente storia del rock ricordi. Il livello strumentale è di per sé molto alto, così come larga è la varietà degli strumenti utilizzati (sitar, sintetizzatori, banjo, sax, clarinetti, xilofoni, percussioni esotiche, […]

Yeah Yeah Yeahs ‘Yeah Yeah Yeahs EP’

Benchè originari di New York gli Yeah Yeah Yeahs sembrano avere trovato il successo in Gran Bretagna dove hanno ricevuto ovazioni unanimi da gran parte della stampa (includendo nomi quali NME e John Peel). Non è certo un buon segno. Se pensiamo inoltre che la loro discografia ufficiale si compone solamente delle cinque canzoni di […]

Michael Gira – Dan Matz ‘What We Did’

Nato dall’unione di due autori estremamente diversi tra loro, “What We Did” è un disco che si inserisce in quel filone “retro-acustico” sgorgato dal post-rock dei vari David Grubbs e Lambchop che si configura come un aggiornamento della tradizione americana (country e folk) attraverso l’utilizzo di una strumentazione contemporanea, un approccio orchestrale e un’esecuzione raffinata. […]

Lo-Fi Sucks! ‘Temporary Burn-Out’

Si allargano gli orizzonti dei Lo-Fi Sucks! che ritornano sulla scena a distanza di tre anni dal loro ultimo lavoro. Una nuova etichetta (l’eccellente Suiteside) un nuovo produttore (Fabio Magistrali) per realizzare un disco che si è quasi tentati di definire “della maturità”. Non solo la registrazione, ma anche gli arrangiamenti e la scelta dei […]