Massimiliano Martines ‘Ciclo di lavaggio’

(Dry-Art Record/Cd Baby 2016)

Cantautore salentino di ventennale residenza bolognese, Massimiliano Martines, con il contributo strumentale del chitarrista Vince Pastano, del bassista Antonello D’Urso, del batterista Max Messina, porta avanti una linea di “rock adulto e professionale, cantato in italiano” (cfr. Amo le novità) che recentemente abbiamo sentito in “E=MC² – Essenza di Macchina Cuore Cervello” del progetto ilNero.
In “Ciclo di lavaggio”, alle influenze Litfiba del buon Cavallo si sostituiscono le unità di produzione dei CSI d’annata (Tutto uguale e/o Ciclo di lavaggio); ma anche le malinconie di Luca Carboni (cfr. Perla nera, una adolescenza senza età) hanno gran parte. D’altronde, il basso di Ignazio Orlando, che sicuro ruolo ha avuto nei suoni dei secondi CCCP e dell’autore di Bologna è una regola (con cui ha collaborato anche Pastano), non lo si “utilizza” per caso (La guerra dei fiori rossi).
Per contatti con l’ufficio stampa: chiara-cretella@dry-art.com

Voto: 6

Link correlati:Massimiliano Martines Home Page