Moon Ra & Nicola Corti ‘E.S.P.’

(Artetra 2015)

Moon Ra e Nicola Corti ci fanno entrare in fase REM: suoni concreti e fantasie sonore si intersecano dando vita a un racconto musicale onirico. La scelta dei materiali acustici e sintetizzati è organica. Nell’ascolto ho avuto l’impressione di muovermi tra le tracce, ma di farlo secondo un ordine il cui senso mi sfuggiva: proprio come in un sogno, in cui la mente viene guidata da chissà quali esperienze. Nelle note si fa esplicito riferimento alla musica minimalista, alla ambient e alla drone music, a Berio e Romitelli, alla psicadelia nord-europea. Non so, ma più che invocare principi di organizzazione dei suoni che vanno per sottrazione o per trattamento elettroacustico, il disco mi ha suggerito analogie con la musica industrial (in generale!!) e con la musica concreta. Un lavoro complessivamente interessante – mi si perdoni questo aggettivo, ma non trovo di meglio – e (internamente) coerente.

Voto: 7

Link correlati:Arte Tetra Soundcloud Page

Autore: gemzen@hotmail.it