ONO ‘Salsedine’

(Autoproduzione 2015)

Il quartetto emiliano-romagnolo ONO − Cesare Barbieri alla voce e all’elettronica, Edoardo Gobbi alle chitarre, ai sintetizzatori e ai cori, Mattia Santoni al basso, Lorenzo Gobbi alla batteria – non li cita tra le influenze specifiche, ma i Bluvertigo emergono chiaramente dall’ascolto degli undici brani di “Salsedine”; beninteso non come calco, ma come esempio di trattamento libero, ludico e storicizzato dell’eredità del Franco Battiato più “popolare” (cfr. l’orecchiabilità gridata di Perec).
Analogamente ai Soerba (cfr. La musica elettronica), ma meno “tecno” e meno “pop” (Orbite), gli Ono si nutrono di snobismo non elitario, esperienze universitarie (cfr. Il giovane Niccolò e il Ritorno dell’Uguale) e desideri del dì di festa (Plutone).
Ascoltabili con chiarezza e semplicità (L’infanzia e la maturità di mio fratello).

Voto: 6

Link correlati:Ono Home Page