Livia Ferri ‘A Path Made by Walking’

(BUMI/Milk 2015)

Livia Ferri è Grace Slick (cfr. Hyperbole) e Joni Mitchell (The Boss): Joni, soprattutto, abita nelle sue corde (cfr. Dots). Chitarre molto molto americane (quelle della stessa Livia – Love − e quella baritono di Andrea D’Apolito) e una voce che ricorda un lungo fiume che scorre (Heritage): questo è registrato in “A Path Made by Walking”, e tanto altro. Per esempio, folk innervato di indie-rock moderno e scuro (Patterns); ma in tutto il CD ci sono tanti Stati Uniti, tanti loro film e serie televisive (e la cantante romana sarebbe un’ottima autrice di OST: basta sentire la quieta malinconia “Sufjan Stevens” in Happy). C’è anche una tromba quasi jazz, quella di Paola Fecarotta, in Gratitude.
Brava.

Voto: 7

Link correlati:Livia Ferri Home Page