Keaton Henson ‘Six Lethargies’

(Mercury Classics 2019)

Keaton Henson eclettico musicista, artista, poeta e pittore britannico, ci regala questa perla discografica qual è ‘Six Lethargies’: una musica in cui perdersi, trasportati da suoni fievoli ed avvolgenti degli archi (la Britten Sinfonia che esegue i brani è strepitosa), un progetto musicale ambizioso, che tenta di descrivere musicalmente l’inquietudine, la fragilità umana, la “letargy” forse intesa come forma di malattia, di fiacchezza, di apatia, o di quello stato di sonno patologico profondo in cui si verifica la totale scomparsa della sensibilità. Le sei composizioni tutte di notevole durata, sempre intorno o oltre i 10 minuti, esplorano in modo metaforico e profondo questi stati mentali. Note sussurrate, accordi statici, musica multiforme che si modella nel tempo del suo sviluppo ciclico. Il compositore si muove in uno spazio liminale, contemplativo, assorto e tutti i brani possiedono una loro peculiarità, una profondità celata, una ricerca labirintica nei reconditi spazi della mente. Davvero uno splendido disco da ascoltare con grande attenzione.

Voto: 10

Luciano Feliciani

Mercury Kx Records Home Page