Moostroo ‘Musica per adulti’

(Hastag 2016)

Secondo lavoro per il trio bergamasco, che non lesina sentimenti. Il loro approccio alle relazioni amorose è ad un livello altissimo, con testi altamente cantautorali e con un sound che attinge molto dal background della new wave e del post punk italiani, tanto per intenderci quello che va dai primissimi Litfiba e Diaframma e per certi versi anche ai La Crus.
L’origine del titolo è dovuta alla complessità che gli adulti pongono nell’amore.
Questa complessità è sviscerata in tutte le dieci tracce, vuoi nelle richieste di amore assoluto e completo nel p-funk di Ostinato amore, vuoi nell’algida ‘fiorentina’ Spolpami.
I momenti più incisivi e dirottati veso l’indie rock più esaltante degli anni ’90 sono la penetrante Oblio e il folk elettrificato di Meteora.
Il trio se con Lacci crea un brano schematicamente blues e melodico con un basso particolarmente penetrante, in Cadavere utilizza sempre un blues, ma in chiave tanto maledetta, quanto introspettiva.
Al disco hanno collaborato Luca Barachetti, Leonardo Gatti e Giuseppe Falco

Voto: 8

Link correlati:Moostro Facebook Page