Veronica Marchi ‘L’acqua del mare non si può bere’

(La Matricula/Venus 2008)

Veronica Marchi è un volto pulito della musica d’autore italiana con in più uno sguardo sereno ed un sorriso sincero. È una giovane ragazza di 26 anni che mette in musica la gioia dei suoi anni, ed in parole le convinzioni, i desideri, le passioni e gli amori. “L’acqua del mare non si può bere” è un lavoro, il secondo personale, impastato con sentimenti forti che Veronica canta con disarmante naturalezza e scioltezza. A sorprendere, poi, è la maturità compositiva delle canzoni che Veronica porta in dote: raffinate esecuzioni talvolta vicine alla Mannoia per sonorità e cifra stilistica. In altre, come l’iniziale Fiore di neve, la voce è tagliata su una timbrica molto vicina ad una L’Aura o ad una Elisa. Da applausi l’atmosfera rilassante de Il re del mondo dove la voce di Veronica cerca e trova l’emozione ultima. La chitarra acustica stoppata di Ancora cinque minuti chiude l’album “L’acqua del mare non si può bere” come fosse un bacio soft.

Voto: 7

Link correlati:La Matricula Home Page

Autore: carbeman@virgilio.it