CRASH PARTY 2003

 

UNDERTAKERS-BROWBEAT-SVENIA-NAMELESS CRIME-NORTHEN TOD-SUAN-

Sabato 6 Settembre

PRESENZANO (CE)

Presso il centro sportivo Happy Days

Apertura cancelli ore 20:00

Presenzano (CE) a 5 km dall’uscita autostradale del casello di Caianello (A1 Roma-Napoli)

Info:

Luca 338-9953764

Mariano 338-3443189



Motherfucker Death Metal                           UNDERTAKERS

      Undertakers :: All’attivo, 3 cd e 3 tour europei (Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Repubblica Ceca, Inghilterra sono state colpite e affondate). Durante la loro decennale carriera, la band ha suonato con Napalm Death, Malevolent Creation, Vader , Cannibal Corpse, Vital Remains, Fuzztones, Sinister, Dog eat Dog, Krabathor, Disgorge, Ryker’s e moltissimi altri ancora.
      Gli Undertakers, sono stati anche scelti dai 99 Posse per il rifacimento del pezzo “Ripetutamente” in versione grind. Il pezzo è stato incluso nel cd dei 99 Posse “NA_99_10” pubblicato dalla BMG.



 (Nocturnal Music)
Recensione dell’album “VISION, DISTORTION…” uscita su www.babylonmagazine.net
Ed ecco che dopo il “Live In Brutality” i nostri Undertakers tornano a ricordarci che il brutal è vivo e vegeto. Il CD si apre con un canto di guerra (“Screams Warrior”) che sembra il canto che viene accompagnato da una danza specifica dalle tribu africane prima di una guerra (molto simile anche ai canti che fanno le squadre di rugby prima di una partita… come quella degli All Blacks tanto per intenderci) che sfocia nella prima traccia del disco “The Night Of The Bastards”. Ovviamente i ritmi sono subito molto sostenuti e i brani si susseguono uno dopo l’altro senza intoppi. Sembra un attimo ma i 37 minuti del CD (suddiviso in 14 pezzi + intro e outro) sono già passati! La sensazione che si ha è quella che si deve provare dopo che un carro armato ti è passato sopra e poi, non ancora contento del risultato ottenuto, ha deciso di fare retromarcia e conseguenti manovre sul tuo povero corpo. Bhe, che gli Undertakers spaccassero credo non sia una novità per nessuno, ma che tutte le volte riescano a farci così male non è cosa tatno scontata. Unica pecca del disco è forse un briciolo di monotonia ad ascolti prolungati del disco, ma si sa che il brtutal non sia il genere più vario del mondo, per cui se siete addicted a questo tipo di sonotità questo nuovo “Vision Distortion Pervertion” farà sicuramente al caso vostro. Da segnalare la presenza di una traccia CD-ROM contentente il video di “Dead Man Walking”.
—————————————————————————————————————————————————————–                                                                                                                                                                                                                                                                      

BROWBEAT                                                Hardcore’s Nu School

      Browbeat :: uscito finalmente il nuovo album della band. “Audioviolence” (produzione COPRO) è in tutti i negozi con distribuzione italiana AUDIOGLOBE. Già ottimi riscontri dalla critica specializzata che vede i Browbeat come una promessa a livello europeo.
      Vi segnaliamo inoltre l’intervista al gruppo su Psycho di questo mese e relativo brano della nuova release sulla compilation allegata. A Luglio intervista su Rumore e Metal Hammer.

      
      Copro Records 2003 (Etichetta di Earthtone9, Vacant Stare, Blueprint)
      Registrato e Mixato da Dave Chang (Già produttore degli Earthtone9, Linea77, Stampin’ Ground, Gf93 ecc. ecc.)

      Recensione dell’ album “AUDIOVIOLENCE” uscita su www.kronic.it
      La rabbia, il sudore di decine concerti in ogni lato della penisola, la fierezza, la passione incondizionata per la musica. Ecco, se nascere in Italia sembra voler dire trovarsi a lottare per ogni briciola di successo, che per una band americana sarebbe già scontato, le bands italiane hanno sempre avuto queste motivazione per andare avanti, nonostante le difficoltà, esterofilia nostrana in primis. E pensiamo a quanto hanno raccolto Raw Power, Negazione, Extrema, rispetto a quanto hanno saputo seminare. Ecco, non so dirvi se il nuovo disco dei Browbeat, il primo per l’inglese Copro, spezzerà la proverbiale sfiga delle bands italiane, ma ogni fendente contenuto su “Audioviolence” sembra sprigionare proprio quello orgoglio, quell’energia genuina, schietta, positiva che le nostre bands hanno dimostrato di possedere, a dispetto di tutto, e che sembra ora reincarnarsi in queste tredici canzoni, in cui non è certo l’originalità o gli effetti speciali di qualche sedicente produttore a fare la differenza. Anzi, la devozione dei ragazzi per Machine Head e soprattutto Biohazard è talmente palese che è inutile nasconderla dietro un dito. Ma l’intensità prorompente con cui Alberto e soci si approcciano alla musica si lascia anni luce alle spalle la fiacchezza delle ultime prove dei succitati modelli. Per chi già li conoscesse, con questo lavoro i Browbeat virano pesantemente (è proprio il caso di dirlo…) dall’assalto “buldozer” del debut “No Salvation”, per cercare la via del crossover, quello muscoloso e anni ’90 di, appunto, Biohazard e Downset, tralasciando parte della monolicità hardcore di quel disco, in favore di soluzioni più snelle e scattanti, sperimentando la mescolanza di linee vocali ora pulite ora rappate insieme al consueto “topo in gola”, volgendo la propria ricerca verso l’agilità del riffing, la tensione sfibrante delle melodie. Detesto l’esterofilia, tanto quanto il campanilismo fine a sé stesso. La strada dei Browbeat verso la perfezione è appena cominciata, e quello che “Audioviolence” scopre potrebbe essere solo un antipasto di quanto in alto esperienza e maturità potrebbero permettere di conseguire. Ma prima di tutto è uno dei dischi più fottutamente groovy attualmente in circolazione. Siete avvisati.
      ——————————————————————————————————————————————————————



                                        Svenia (Gothic-Dark “HYM Style”)
Svenia:: La band è appena rientrata dal tour italiano di “Angelical Poison” (il nuovissimo lavoro in studio). “In the shadow death…” (primo demo) è risultato il miglior demo su Eustakio (www.eutk.net/demo.asp?id=58) uno dei più importanti web magazine in Italia.



info band: www.svenia.org
                                                                                                                                                                                              

NAMELESS CRIME (Heavy Metal “Metal Church Style”)                                                      
Nemless Crime:: Se amate le sonorità dei Metal Church e riffs taglienti…E’ la band che fa per voi!!! Per leggere la loro recensione  del loro ultimissimo lavoro uscito per Noctural Music…cliccate qui  www.eutk.net/rece.asp?id=1437








                                                                                                                                         ————-Northen Tod (Mysanthropic Black Metal)——————

Northen Tod:: Torna Orthern degli Abgott con un nuovo progetto di misantropico, e primordiale maligno Black Metal ricco di sangue e sputafuoco …


——————————————————————————————————————————————
vvvvvvvvvSuan (Indie-Noise)vvvvvvvvv

Suan:: Il progetto Suan nasce da circa un anno. Le sonorità dei Jawbox, Rival Schools e Fugazi hanno contribuito molto alla nascità di questa band. Un suono potente e aperture melodiche sono le caratteristiche principali…e per il 6 Settembre, avranno pronto anche il loro cd.