Lawrence Axelrod ‘The Heart Revived’

(Innova 2016)

Non è mai facile, per un compositore, tradurre le proprie emozioni in musica, ammesso che questo sia il suo intento. Ancor meno facile lo è quando il compositore rinuncia a facili appigli melodici. Tale è il caso di Lawrence Axelrod, il quale è autore di composizioni strutturalmente frammentate ed espressivamente elusive. A farla da padrone, specie nei brani orchestrali, sono le irregolarità ritmiche e una notevole, seppur non auto-referenziale, densità di scrittura. Fitti contrappunti, repentini cambi di tempo e dinamica, virtuosismi tecnici caratterizzano anche i pezzi per pianoforte. Solo nei lavori per voce e orchestra tuttavia, in virtù di una ricchezza di soluzioni timbriche davvero fantasiosa, si raggiungono vertici emotivi considerevoli, con la musica che amplifica la potenza espressiva dei testi poetici, a firma di Rilke e dello stesso Axelrod.

Voto: 6

Link correlati:Innova Records Home Page