Oslo Tapes ‘Tango Kalashnikov’

(DeAmbula/Dreamin Gorilla/Riff/Toten Schwan/Ridens/Santa Valvola 2015)

Gli solo Tapes, gruppo creato da Marco Campitelli e Amury Cambuzat (Ulan Bator, Faust), con il bassista Mauro Spada, è diventato un trio, con l’aggiunta del batterista Federico Sergente (Zippo). Il loro secondo lavoro è ancora più sperimentale ed avant, per l’occasione si sono fatti aiutare da diversi amici tra i quali Umberto Palazzo.
I brani tutti di difficile presa, sono evocativi, con momenti discendenti (Ossa) ed altri più propriamente noise (Metelkova).
Tuttavia, uno degli elementi più caratterizzanti del disco è la tribalità circolare su cui sono stati strutturati diversi brani. L’altro elemento affascinante e coinvolgente è il modo in cui il trio è stato in grado di miscelare l’elemento post-punk (Gestalt), con quello ipnotico-psichedelico, che è abbastanza dilagante (Eclissi, Bon depart, Nord).
Si tratta di un lavoro molti intrigante, perché riserva molte sorprese, da ascoltare con molta attenzione.

Voto: 8

Link correlati:Deambula Records Home Page