X-Mary ‘Cruditè’

(Wallace Records/Tafuzzy Records/V4V/Noiseville/ FalloDischi/ Samoan Records/ Big Caviglia/ LeArtiMalandrine/Torino Local Scene/From Scratch 2015)

“Cruditè” è la settima raccolta degli X-Mary, italico quartetto classico non di primo pelo in miracoloso bilico tra perizia tecnica (ottimi in questo senso la registrazione e il missaggio di Fabio Magistrali con Fabio Intraina) e perizia psichiatrica (emblematici i tredici minuti e trentotto secondi finali di Voglio il frigo). Undici brani che accostano senza pudore Freak Antoni al punk-funk (cfr. Oggi ho comprato una macchina), Lello Arena allo speed-hardcore (cfr. Fai schifo), il calcio al blues partenopeo (Il Napoli vince sempre).
Ai quattro non dispiace neanche la ballata elettroacustica “daftpunkizzata” (cfr. Mustafà); ma l’indole è quella degli Husker Du de noantri (Italia 90), con reminescenze di Alan Sorrenti (cfr. Dove sei con chi sei) invece del “jingle-jangle” anni Sessanta.
Archivia sotto: persone serie.

Voto: 7

Link correlati:Wallace Records Home Page