Ratbag e MSMiroslaw ‘Live in Loophole’

(Ruido Horrible 2014)

Cruda documentazione su nastro, di un plumbeo rituale ululante
“Live In Loophole”.
Che sul principio indugia in
distorte riflessioni alla Justin Broadrick, per poi saturar
ogni spazio a disposizione, esibendosi in rabbiose pose Grey Area
(o Industrial Records), traforanti e ascensionali.
Fra
morsi di suono in circolo, cupe invocazioni e dissezioni
sanguinolente.
Una miscela traumatica ed omogenea, quella
assemblata dal vivo dall’australiano Julian Percy e dal sardo
MSMiroslaw, abili, nell’evitar ogni cliché dark di
genere.
Il suono di carne vs carne, ossa bianche strapazzate e gli
inneschi al limite, del ciarpame analogico/digitale sparso
tutt’attorno.
Stordisce ed isola in un angolo della stanza, mentre
scimmie urlatrici incazzatissime, si avvicinano minacciose.
In
qualche modo, perversa filiazione del caos cut-up primordiale,
sognato e messo in atto dai Faust di un tempo.
Estenuante e
dritto nel muso, non di meno, gratificante.
Il tutto, avvolto in
una magnifica confezione da turbamento stridente.

Voto: 7

Link correlati:Ruido Horrible Records Home Page