Shelf Life ‘Concerning The Absence Of Floors’

(Eh? Records 2008)

In occasione dello scorso “Rheuma”, il sottoscritto menzionò celermente l’alone concettuale, e se vogliamo anche colto, di guardia all’oblunga performance live registrata dagli SL. Ribadisco tuttora la maggiore logicità di “Concerning The Absence Of Floors”: una suite che non arriva mai alla fine, distribuita in cinque atti da Brian Day & soci nell’autunno ’07. Al posto delle radiografie abstract-noise, improvvisate senza pudore sistematico al pensiero dei TV Pow sotto abbagli freak, lo spettro sonoro di ora si aggira all’inizio con fare circospetto. Ovviamente, più il coltello sarà affondato nella piega di quest’incubo, più la forza voluminosa del rumore sarà invadente. A conti fatti e razionalmente, avremo una prima tranche con (che dico) educati incastri delle percussioni con oggetti e feedback appena accennati, contrapposta alla successiva dove artefici elettro-acustici si gonfiano, e nell’avido desiderio di esplodere, divengono materia organica ferrosa, impulsiva e caustica. L’oscuro richiamo del profondo subwoofer.

Voto: 6

Link correlati:Public Eyesore / Eh? Records Home Page