Associazione Culturale Marca Invaders News

St.Indie Winter Festival – Grande Apertura Il 5 Novembre Con Gli Okkervil River. Click Per Infos.



L’ASSOCIAZIONE CULTURALE MARCA INVADERS
 CON LA COLLABORAZIONE DELL’ASSESSORATO ALLA CULTURA DEL COMUNE
SANT’ELPIDIO A MARE
 
PRESENTA:
 
 
OKKERVIL RIVER  – LIVE@ST.INDIE_WINTER_FESTIVAL
 



 
DOMENICA 5 NOVEMBRE 2006
 
TEATRO CICCONI –  SANT’ELPIDIO A MARE
Biglietto 7€
Inizio Concerto ore 22:00
 
Info Prevendite
www.marcainvaders.it
 
 
 
E’ con sommo piacere, orgoglio e un po’ di commozione che vi annunciamo che il 5 novembre 2006 , il Cicconi sarà, questa volta ancor di più, TEATRO di un evento di eccezionale importanza. Mezza indie – community  si sta manifestando incredula alla notizia e noi la confermiamo. E’ tutto vero! Gli OKKERVIL RIVER saranno protagonisti dell’apertura del St.Indie  Winter Festival con un concerto che già si presenta come il colpo dell’anno!!!
Gli OKKERVIL RIVER  sono di Austin – Texas e sono di gran lunga una delle più emozionanti realtà del rock alternativo americano e mondiale.
Sentite cosa si dice di loro:
 
Gli Okkervil River (il nome deriva da un racconto dell’autrice russa Tatyana Tolstoya) hanno perfettamente focalizzato il loro stile e maneggiano con destrezza i complessi intrecci strumentali delle loro partiture sonore. Una menzione speciale per il pezzo conclusivo, “A Glow”, in cui una lacrima nel vento si libra in uno splendido tramonto del Far West; a sostenerla una chitarra languida, sofficemente elettrica, e una sezione ritmica ovattata e compatta.


E’ ancora troppo presto per dire se “Black Sheep Boy” lascerà una traccia importante nella storia della musica rock degli ultimi anni, però noi almeno lo inseriamo tra i candidati di prim’ordine.


Cristian Degano – OndaRock
 
Will Sheff e soci rispondono con carattere, regalandoci uno show unico, in tutti i sensi.
Vince “Novocane” Ostuni
 
Fondamentalmente sta tutto nei primi due minuti di “For Real”. Il riff di chitarra e la voce sussurrata che diventa urlata mentre gli strumenti diventano sempre più numerosi e creano un pathos emotivo che lascia senza fiato. Ma c’è molto altro in questo ultimo (capo)lavoro a firma Okkervil River. Due anni dopo “Down The River Of Golden Dreams” i Nostri mettono a segno un album che lo supera in scrittura, maturità, esecuzione e atmosfere. L’intensità della musica si fa viscerale e i brani, undici, non sono mai stati così toccanti e ispirati.
 
Hamilton Santià – www.kalporz.com
 
 
Fra le formazioni costrette a scrivere canzoni per l’anima, gli Okkervil River sono diventati un punto fermo, una certezza inesorabile.
Macro Delsold – www.kronic.it
 
 
E ancora di più, leggete cosa ne dicono in giro per il mondo…  http://jound.com/okkervil/press.html