Stacs Of Stamina ‘Tivoli’

(Werk Discs / Baked Goods / Wide 2005)


DJ Tron, Gesan, Johan, Marcus. Quattro matti svedesi emigrati non a caso nella multietnica Londra che ben si presta ad accogliere gli esordienti Stacs Of Stamina ed il loro coloratissimo bagaglio di avventure musicali. UK garage, jungle, hip-hop, un pò di elettronica sporca e l’immancabile condimento electro, mixate in un frullato (a 8 bit!) perfettamente amalgamato per cui qualcuno potrebbe aver già coniato l’ennesima tendenza (si vocifera “hoptronica”, brrrr). Definizioni a parte, l’importante è che suoni interessante e non troppo costruito, premesse qui rispettate, la (relativa) novità poi non può che essere un punto a favore del gruppo.


Ci tentano in parecchi, da Prefuse 73 a El-P, all’Antipop Consortium, ora aggiungiamo alla lista anche questo ‘Tivoli’ che non sfigura affatto nello scovare una via alternativa al genere e si distingue anzi nelle modalità di ricerca. Immancabile la comparsata di un piccola star come Mike Ladd (nell’invettiva Baghdad Bolgie) e di meno celebri featuring a rinfoltire il cast come da classica tradizione rapper.


Basterebbe la sola Stay Beautiful a dimostrare tutta la classe del trio nordico e l’ottima produzione “nera” di cui possono fregiarsi, ma il disco va parecchio oltre e già nella successiva Downtown Tempo punta decisamente verso altre sonorità, più acide, meno convenzionali al mondo hip-hop.
In Roll bassi compressi oltremodo arrivano a saturare violentemente lo spettro sonoro e le liriche spezzate rendono il ritmo sincopato e molto hard-style. 2 Damn Sexy è il brano che può trascinare l’intero disco, beat ballabile, molto breakdance, melodia cafona e un po’ ruffiana, se ci mette le mani sopra gente del calibro dei Daft Punk ha gioco facile ha farne una hit.


Pare che tivoli altro non sia che il termine svedese che indica il carnevale, e come dimensione in cui collocare il disco ci sta tutta, perché l’attitudine è proprio quella, scanzonata (per non dire altro..) ed estremamente festaiola, da carnevale appunto. O meglio, da carnevale europeo, quello delle parade e dei giganteschi sound system ambulanti, adatti a pompare nel migliore dei modi un genere ibrido e variegato come quello proposto dagli Stacs Of Stamina. Tutti in piazza.

Voto: 7

Link correlati:Werk Discs