Dub Tractor ‘Hideout’

(City Centre Offices/Baked-Goods/Wide 2006)

Sognante e in bilico tra digitale e strumentazione acustica è la musica di casa City Centre Offices, di scena stavolta è Ander Remmer, tra i nomi più prolifici del roaster della label, nonché avanguardista assoluto della scena danese. Già conosciuto come membro di acclamati progetti paralleli quali System e Future 3, il danese si riappropria del monicker Dub Tractor per dare alle stampe il quinto album da solista. ‘Hideout’ si gioca tutto in ambienti crepuscolari fatti di luci basse, tra crepitanti microrumori statici, chitarre acustiche e voci soffuse. Una musica iperdilatata, che si trascina nel suo lento oscillare, basata sulle ripetizioni, una musica i cui contorni sono volutamente sfocati, a dipingere paesaggi bucolici ed astratti. Molti colori e anche momenti di calore ma in qualche fase la monotonia si fa un po’ sentire. Per amanti di queste coordinate di suono.

Voto: 6

Link correlati:City Centre Offices