HDJ Tom ‘Taste’

(Inflatabl/Microsuoni 2004)

L’ungherese Tamas Szoke lascia per un attimo da parte il progetto pop del duo Golden Army per concentrarsi su suoni di chiara matrice elettronica, senza perdere quel senso ludico e quell’autoironia propri del suo approccio alla musica. Eccolo quindi trasformarsi in HDJ Tom e pubblicare un album per la Inflatabl di Matt Haines aka Ripp Off Artists. Taste e’ un breviario di ricette per 15 portate technocommestibili, 15 portate disposte in 55 minuti di clicks e glitches croccanti e ripieni che lasciano pregustare pasti saporiti ma anche ad alto contenuto calorico. La sintassi sonora del disco risulta spesso prolissa negli effetti, anche se, a ben riflettere, questa musica funziona finche’ la si prende come un divertissement e in diversi episodi (il click-funk di ‘Fresh, Pure, Economical’) riesce anche a stupire per dinamicita’. Forse un corso di cucina ayurvedica potrebbe giovare alla creativita’ del produttore ungherese. Restiamo in attesa di futuri sviluppi della sua vena compositiva, i numeri ci sono tutti, e il talento anche.

Voto: 7

Link correlati:Inflatabl