Sprinzi/TTA/RWF Split

(Fooltribe/Alice Dischi 2003)

Alleanza tra la nuova Fooltribe e la torinese Alice per l’uscita di questo split nell’accattivante formato 3” cd (piccolo, tenero e carino come un cucciolo). Dopo un plauso alla copertina (artistica la foto) passiamo all’ascolto: 3 i pollici, 3 i pezzi, 3 i gruppi. Si inizia dai pesaresi Sprinzi, paladini dell’emo-core italico, all’attivo un 7” e l’ottimo album Something More Than The Last Time”. Propongono qui Forthcoming, brano che li vede ancora alle prese con l’emo ma stavolta li troviamo più rilassati e suadenti del solito, quasi “post-rock”. Morbida e trasognata come sempre la voce di Stefano. Jospin Was A Trotskyst è lo strumentale dei To The Ansaphone, da Firenze, mi occupai di loro in occasione dell’uscita del 7” per la Heroine. Indie-rock con strizzatina d’occhio alla GSL e al suono post-punk di San Diego ed uso magistrale del synth in questo caso specifico più siderale e anni ’80 che mai. Chiudono i padovani Red Worm’s Farm, indubbiamente i “vincitori” del lotto. Stampatevi questo nome in memoria: Red Worm’s Farm. La loro Listen A Rope è dinamite pura: un sound Albiniano che farà la felicità dei seguaci di Shellac, One Dimensional Man e Logan con un cantato leggermente “sbarazzino” da college-rock che ammalia sin dal primo ascolto. Che dire: un assaggino da ascoltare e riascoltare mentre si girano i pollici aspettando le prossime uscite delle bands in questione. Speriamo facciano presto.

Voto: 8

Link correlati:sito Alice Dischi