Intervista con Tiziano Gerli, curatore del Clash City Rockers Cafè di Sedriano (MI)

Seconda puntata della ricerca di direttori, gestori di musei e collezionisti accaniti del “caro e vecchio” Rock. Ho iniziato questa serie con l’intervista a Rolando Giambelli, creatore e direttore del Beatles Museum di Brescia (la trovate qui). Ora mi dedico a scambiare le mie consuete quattro chiacchiere digitali con Tiziano Gerli, curatore del Clash City Rockers Cafè, museo dedicato ai Clash e al loro mondo. Tiziano si è mostrato disponibilissimo a raccontare del museo ed ecco a voi l’intervista.

Perché e quando è nato il Clash City Rockers Cafè?
Il CCRC nasce nella primavera del 2019 fondamentalmente per la necessita’ di svuotare casa 🙂 🙂 🙂

Qual è stata l’ispirazione iniziale?
La scintilla scattò nel 2011 quando in compagnia di un amico decidemmo di organizzare una mostra evento di 5 giorni per festeggiare il trentennale del concerto che i Clash fecero a Milano al velodromo Vigorelli (21.05.1981). Ero già proprietario del locale in cui sono adesso e vedere oltre 600 pezzi esposti mi convinse che sarebbe stato davvero bello farlo anche qui da me.

Dove si trova?
Il CCRC si trova a Sedriano in via Fagnani 29 a 15 km da Milano.

Quali oggetti contiene?
Il locale contiene una collezione a 360°, dalle piccole spille a poster cinematografici passando per vinili, libri, foto, e altra memorabilia tra cui un disco d’oro e dei nastri originali di ‘London Calling’ e ‘Combat Rock’.

C’è qualche aneddoto interessante intorno al Clash City Rockers Cafè?
Più che aneddoti ci sarebbero cose tristemente divertenti da raccontare da chi pensa che i Clash siano una band di Sedriano o che Joe Strummer fosse un mio parente.

Come si può vivere e visitare il museo?
Il museo e’ visitabile tutti i giorni dalle 7 alle 19 da lunedì a sabato in quanto si trova all’interno di un bar tabacchi.

Il museo è aperto a collaborazioni con l’esterno?
Siamo in stretto contatto con il vecchio giro punk londinese ed abbiamo ricevuto la visita di Pat Gilbert (giornalista di Mojo Magazine) e di Eugene Butcher il direttore di Vive le Rock Magazine. Purtroppo il covid ha fermato un po’ tutto ma per la fine dell’anno dovremmo ospitare Chris Salewicz giornalista di NME e autore di ‘Redemption song’ la biografia ufficiale di Joe Strummer. Sia all’interno che all’esterno c’è un palco per la presentazione di libri, per dj set e per concerti sempre in tema Clash.

Prevedi possibili sviluppi del Clash City Rockers Cafè? Ad esempio un libro o un documentario che ne racconti la storia attraverso interviste e video?
Per il futuro mi piacerebbe far uscire un libro fotografico di tutto il materiale presente (adesso siamo a circa 2500 pezzi) e magari di ricevere la visita di almeno 1 dei Clash ancora in vita 🙂
Questo e’ quanto; spero vada bene!!!

Link: Clash City Rockers Cafè Home Page

Link: Clash City Rockers Cafè Facebook Page

Lascia un commento