Babs ‘The Vulture Watches’

(Loop Records 2015)

Seconda release per l’intrigante trio londinese Babs.
Olie
Brice
(contrabbasso), James Allsopp (clarinetto basso) e
Alex Bonney (elettronica) macinano sei composizioni istantanee
che intersecano trasfigurazione elettronica e raschiamenti
impro.
Sorta di cupa colonna sonora per metropoli
desertificate.
Fra abrasioni, materiali strascicati, silenzi,
frammenti melodico/dronanti, tunnel angusti brulicanti di attività
parassitarie e stridori gorgoglianti.
Simil materia organica in
convulsione controllata, spesso vaporizzata in ammirevole
progressione seducente (Drinking In Droplets, Blooming With
Bats).
Come trovarsi in riva al mare in una notte senza
luna, mentre dalla schiuma sporca di fronte a noi, strisciano lente
sulla sabbia delle strambe e non ancora classificate forme di vita
(rugose ed appiccicaticce).
Puoi chiuder gli occhi e sentirne
l’avanzamento costante mentre il rumore di fondo dell’universo, ti
ipnotizza e paralizza.
Originale senza ombra di dubbio.

Voto: 8

Link correlati:Loop Collective Bandcamp Page