Sebastiano De Gennaro ‘All My Robots’

(MeMe 2015)

Fritto misto rumoristico in questo “All My Robots” del percussionista “colto” (ma con robuste esperienze nel “popolare” indie) Sebastiano De Gennaro: si passa dal fulmineo rock sintetico dei cinque movimenti di Musica ricercata alla liofilizzata avanguardia “contemporanea” di Ornithology (con tanto di uccellini cinguettanti: veri?), senza apparente colpo ferire.
I tre movimenti di Ultra taro sono atipica musica da camer(ett)a nipponica: molto godibili. C’è anche un Preludio pianistico con interferenze, tardoromantico (nonostante sia del buon Bach?) e decadente.
Bravo e non opprimente, nel suo afflato fantascientifico “vintage”.

Voto: 7

Link correlati:Sebastiano De Gennaro Home Page