Casa ‘My Magma’

(Dischi Obliqui 2015)

Oramai di casa a Kathodik, i veneti Casa arrivano alla loro settima raccolta “concettualizzando” sempre più il loro rock intellettuale e cubista, con l’aiuto di diversi ospiti esterni – da segnalare soprattutto il flauto basso di Valerio Fallico in Blues degenerativo.
Filippo Bordignon e soci – il chitarrista Matteo Scalchi, il bassista Filippo Gianello e il batterista Ivo Tescaro, che in “My Magma” compongono e arrangiano alla pari col vocalista Filippo – ci ammanniscono nove “micro-partiture” (solo la conclusiva, dadaista è un poco più lunga) che rappresentano quanto di più simile a Lou Reed (da “Metal Machine Music” a “Street Hassle”) si possa sentire ora in Italia.

Voto: 7

Link correlati:Casa Facebook Page