Odeya Nini ‘Vougheauxyice’

(Pfmentum 2014)

Interno ed esterno, gesti, forme e luoghi.
(Quasi) chamber
music per sola voce.
Tra risonanze, illuminazioni, ciclicità,
ambienze e body language.
Composizioni aperte, riprese in località
dalla particolare risposta acustica.
Una casa nel parco naturale
di Joshua Tree, un acquedotto nel San Francisco Canyon, il California
Institute For The Arts, stralci di viaggio, le stanze in cui si
vive.
Fra più microfoni disposti nello spazio (la
conclusiva, alta Cyclicality), intrusioni di quotidiano e
stupori inattesi.
Movimento fisico e ridefinizione dell’atto
interpretativo.
Tra eventi naturali e brusio di fondo, vera e
propria espressione concreta.
Con leggerezza ed ispirata
passione.

Voto: 8

Link correlati:pFmentum Records Home Page