Stefan Roigk ‘Unpredictable’

(public eyesore 2013)

Un’opera ispirata all’arte del maestro del non determinismo in musica, ha in ‘Unpredictable’ un titolo ben scelto, anche se leggermente ovvio. Lo spunto creativo viene infatti da ‘Fontana Mix’, composizione non composta di John Cage, basata su uno dei suoi tipici meravigliosamente contorti meccanismi di esecuzione a metà strada tra matematica e divinazione. Un sistema di fogli disegnati e fogli trasparenti con punti e griglie, che sovrapposti ai primi creano delle strutture casuali che i musicisti sono liberi di interpretare missando i suoni registrati su dei nastri multicanale. Nell’interpretazione di Roigk, quasi tre quarti d’ora di suoni stranianti, cangianti e multiformi lasciati liberi di muoversi e disporsi su una tavolozza di nulla. Suoni che appaiono, scompaiono, senza un senso altro che il proprio diritto di esistere. Suoni che esigono l’attenzione dell’ascoltatore, ma che in fondo se ne fregano se attenzione non viene loro prestata. Assemblato più o meno meticolosamente al computer, quanto si ascolta in questo cd ricorda parecchio i lavori più astratti e indefinibili di alcuni musicisti di confine, in particolare l’inarrivabile monolite nero’motubachii’ di Annette Krebs e Taku Unami per la sua struttura episodica, casuale e sparsa, anche se a livelli qualitativi decisamente inferiori. Se l’assenza di forma e senso vi ammalia è un buon lavoro.

Voto: 7

Link correlati:Public Eyesore Records Home Page

Autore: alfio.castorina@me.com