Pure Horsehair ‘You Can Burn A Corpse But You Can’t Kill A Ghost’

(AdLuna Records 2008)

“You Can Burn A Corpse But You Can’t Kill A Ghost” è il suggestivo titolo di questo live record dei Pure Horsehair, moniker dietro il quale si celano Garrett Devoe (voce e chitarra acustica) e Shahzad Ismaily (chitarra elettrica, backing vocals e percussioni). L’album è stato registrato il primo marzo del 2006 presso Salle Sainte Croix des Pelletiers, una chiesa medievale a Rouen, in France. L’occasione, un tour con Laura Veir.
La band proveniente da Bushwick, Brooklyn (NY) definisce la sua musica “primitive rock and roll chamber music”; in realtà, ad ascoltare le nove tracce che compongono il lavoro, l’approccio sembra piuttosto quello morbido del folk. In primo piano, la chitarra acustica ed il cantato pulito di Devoe (Trees, Dropout); Ismaily, dal canto suo, si limita a pochi ma mirati interventi sia con la sua sei corde elettrica (The Hottest Days Of Summer) che con le percussioni (Spectre Serenade).
Ben suonato, ben scritto ed ottimamente registrato, “You Can Burn A Corpse But You Can’t Kill A Ghost” è un lavoro delicato e prezioso. Caldamente consigliato.

Voto: 7

Link correlati:Pure Horsehair Home Page