Iron & Wine ‘Around The Well’

(Sub Pop 2009)

Iron & Wine è il moniker dietro il quale si cela lo schivo songwriter americano Sam Beam. Già autore di autentici gioielli quali “Our Endless Numbered Days” (2004) e “The Shepherd’s Dog” (2007), il nostro ritorna sulle scene musicali con questo “Around The Well”, una doppia raccolta di outtake e brani inediti che faranno la felicità di fan e non solo.
Gli ingredienti sono quelli soliti: una miscela (rigorosamente acustica) di folk e country con qualche accenno blues, condita dal solito cantato sommesso che si sposa perfettamente con il mood serenamente malinconico delle composizioni.
Impossibile ascoltare pezzi come Dearest Forsaken, Morning, Peng! 33, Sacred Vision, Waiting For A Superman, Such Great Heights (splendida cover dei Postal Service), God Made The Automobile, Homeward These Shoes, Love Vigilantes, No Moon, Carried Home (in cui fa capolino anche una chitarra elettrica) e The Trapeze Swinger (la più lunga del lotto, con i suoi 9’ 31’’), senza lasciarsi conquistare dalle loro morbide sonorità e dallo spirito candidamente bucolico che sembra circondarle.
Beam non sarà un innovatore, ma è indubbiamente un fuoriclasse e questa raccolta ne è l’ulteriore dimostrazione.

Voto: 8

Link correlati:Iron & Wine Home Page