VV. AA. ‘Zoom! European Jazz Collective’

(Yolk 2007)

L’ etichetta francese Yolk pubblica un doppio cd che raccoglie alcune tra le più importanti realtà musicali operanti nel campo dell’improvvisazione europea e, tocco fortunato, oltre a far luce su un fermento eccezionalmente vivo nel continente, riesce ad assemblare una azzeccatissima scaletta di brani che all’ascolto non mostrano cali di interesse. Per dovere di cronaca bisogna ammettere che le preferenze di chi scrive vanno al primo cd dove eccelle l’approccio swingante del collettivo Alban Darche Trio con Trickster, formazione proveniente dalla stessa etichetta Yolk; come anche Double-Dares, un blues che si dipana attraverso violino e paesaggi cinematici, ad opera della formazione Basquiat Strings with Seb Rochford, questa proveniente dal collettivo multimediale inglese F-ire. Altro tassello di valore acusticamente rilevabile la travolgente ballata western Dudek! della formazione Mickey Finn, questa proveniente dal collettivo italiano di musicisti con etichetta annessa El Gallo Rojo che si riconferma anche con una sexy ballata con gli stessi El Gallo Rojo in Gyorgy Ludwig van Gauss; o il cabaret di Gourmet con I Shot Liberty Valance, questo proveniente dall’etichetta finlandese Fiasko. La stessa Fiasko mette in campo il debordante free dei Gromus con Briushtuwa; approccio free anche con i Corpulent con Ingen dålig Kappa Att Axla dell’etichetta svedese Umlaut. E così via, limitando lo scritto, lo ribadiamo, ad una chiara questione personale. La raccolta si conferma come un’interessantissimo spaccato e un’eccellente fotografia della scena improvvisativa europea e sicura speranza per il futuro. Non resta che augurarvi una buona ricerca.

Voto: 9

Link correlati:Yolk Records Home Page