Derek Higgins, Dino Felipe ‘D+D’

(Public Eyesore
2006)

Un bel 7” di colore rosa, per questa release targata
Public Eyesore, di cui sono co-intestatari Derek Higgins e
Dino Felipe, due nomi che sinceramente non mi dicono
assolutamente nulla. Dalle note sul sito della casa discografica
apprendo che il primo è di Omaha (Nebraska,
di Springsteeniana memoria) e il secondo di Miami
(Florida, ovviamente), mentre ascoltando il vinile sembra di
capire, data la mancanza di informazioni in merito, che entrambi
suonino la chitarra, anche se fortemente contaminata con suoni
elettronici. I due musicisti si dividono il disco al 50%, un lato per
ciascuno, quindi si tratta di una sorta di split project, e
non di una vera e propria collaborazione. I pezzi, rispettivamente
titolati Properties e Ribbons sono brevissimi,
abbondantemente sotto i tre minuti, e sfumano via in maniera leggera
ed impalpabile; l’udito ne sfiora l’essenza ed ecco che son già
finiti. A ciò contribuisce anche il carattere misterioso e
sfuggente della musica. Properties ha un andamento affatto
lineare, molto “a zig-zag”, a base di echi di patterns digitali,
piccoli accenni chitarristici quasi folk, bleeps e qualche
campionamento. In pratica un piccolo rompicapo di folktronica che
non si fa in tempo a risolvere. Più sognante, tra ambient e
dub, Ribbons, con suoni suadenti, caldi e profondissimi che
coprono alcuni filtratissimi accenni vocali. Anche qui lievi accordi
di chitarra, impalpabili e sospesi sul resto della musica. Che dire?
Una release veramente enigmatica, un flash onirico ad occhi aperti.

Voto: 7

Link correlati:Public Eyesore