Handsome Furs ‘Plague Park’

(Sub Pop/Audioglobe 2007)

Gli Handsome furs nacquero nel 2005 da un’ idea di Dan Boeckner e della fidanzata Alexei Perry, il primo chitarrista- cantante nei Wolf Parade, la seconda scrittrice.

‘Plague Park’ è il loro debutto, esso racchiude tendenze malinconiche e arpeggi sinceri che riassumono il motivo dell’album stesso: la collisione tra la metropoli e la vita rurale. Ne sono un esempio le track Handsome furs hates this city!, Dead+ Rural.

Minimali e oscure, quanto mature e ronzanti, le tracce si alternano in un dedalo di echi wolfparadisiaci, angolazioni alla Modest Mouse e gocce del John Frusciante più ispirato (What we had).
Il topic dell’album è rafforzato da una buona dose di realismo in cui la disillusa voce di Boeckner risuona esile, accompagnata da una chitarra acustica talvolta sopraffatta da una coltre di batterie nude e movenze elettroniche assortite (Sing! Captain, Dead+ Rural). Cannot get starter e Dumbs Animal sono l’unica strizzatina d’occhio agli anni ottanta, segue la liquida Snakes on the Ladder, ballad elettro-acustica, dall’intro gemello di My iron lung, dei caposcuola Radiohead.
Il risultato è molto convincente e conferma le caratteristiche di eleganza, semplicità e introspezione tipici di quell’introverso adolescente che è l’indie canadese, senza cadere nella tentazione del daydreaming, sia per i musicisti che suonano, sia per noi ascoltatori.

Tracklist

What We Had

Hearts of Iron

Handsome Furs Hate This City

Snakes on the Ladder

Cannot Get, Started

Sing! Captain

Dead + Rural

Dumb Animals

The Radio’s Hot Sun

Voto: 8

Link correlati:Sub Pop Records