Alberto Collodel / Giovanni Mancuso ‘Ulica Krokodyli (Bruno Schulz Lost Thoughts)’

(Bunch Records 2014)

Tensione, impeto e passione.
Di slancio furente (La Via Dei
Coccodrilli
), in essenziale visione bianco e nero.
Clarinetto
basso e pianoforte (Alberto Collodel / Giovanni Mancuso),
ripresi in ispirata azione istantanea nella Tesa 113 dell’Arsenale di
Venezia, per un omaggio/propagazione dell’opera letteraria/visuale
del polacco Bruno Schulz, assassinato nel Ghetto di
Drohobycz per mano dei nazisti nel 1942.
Un non domo ripiegamento
dalle forti tinte grottesche (Nemrod), che si aggroviglia
stratiforme, par collassar a tratti su se stesso, ma che sempre
riesce ad immaginar un giorno nuovo (l’intenso lirismo contratto
della conclusiva La Notte Della Grande Stagione).
Sette
movimenti che al netto della strepitosa performance dei due
interpreti, rassomiglian tanto allo sbirciar un mondo in progressivo
sfascio da dietro un vetro opaco di brina.
A bruciar a fondo nello
stomaco, la certezza che, prima o poi, la primavera giungerà
(con o senza di noi).

Voto: 8

Link correlati:Bunch Records Home Page